• Stai Visualizzando: arredare » Arredamento lo stile del design d’interni

Arredamento lo stile del design d’interni

arredamento soggiorno

L’arredamento è la tecnica di conformare gli ambienti interni con vari elementi come divisori, mobili, accessori ecc…

Lo scopo è quello di rendere confortevole e funzionale un ambiente abitativo, commerciale, direzionale o qual si voglia.

Gli ambienti d’arredo

La storia dell’arredamento si sviluppa di pari passo con la storia dell’uomo, così della storia dell’arte o dei costumi dei popoli.

L’uomo crea il suo ambiente, e l’arredamento e il mobilio sono parte diretta della sua coscienza, progettando gli arredi, riempiendo gli spazi e creando così uno stile definito ad arte.

Gli elementi architettonici si possono modificare con decorazioni in modo da modificarne la percezione dello spazio, quindi visiva e tecnica.

Per ambienti interni si intende la stanza all’interno di un edificio di un’abitazione o ufficio, e la sua planimetria, l’uso e le decorazioni interne, sono parte dell’architettura.

L’architettura degli interni, o interior design o design degli interni, è la progettazione degli spazi e degli oggetti d’uso comune all’interno di un luogo chiuso, sia un’abitazione privata, un esercizio commerciale, uno spazio ricettivo o un ambiente di lavoro.

Alcuni elementi architettonici sono:

  • pareti
  • pavimenti
  • soffitti

Alcuni elementi decorativi sono:

  • quadri
  • tappeti
  • specchi

Lo stesso vale per soppalchi, armadi o librerie a muro. Gli elementi d’arredo, che si possono raggruppare in cinque categorie, sono:

  1. Elementi bidimensionali fissi;
  2. Elementi bidimensionali mobili o semimobili (tende, arazzi, tappeti);
  3. Elementi bidimensionali fissi strutturalmente connessi all’ambiente (scale, arredi a muro);
  4. Elementi tridimensionali mobili, sostenitori o contenitori;
  5. Elementi tridimensionali mobili non portanti ma portati (quadri, specchi).

I principali stili d’arredamento sono:

  • Arredamento classico: mobili antichi, artigianali o riproduzioni moderne di pezzi antichi.
  • Arredamento rustico: mobili di legni non pregiati e mattoni a vista richiamano le antiche case di campagna.
  • Arredamento decorativo: soprammobili e quadri sono elementi dominati, che si richiamano tra loro e riempiono ogni spazio.
  • Arredamento moderno: materiali sintetici e superfici tecnologiche rendono questo arredo freddo ma pulitissimo nelle linee.
  • Arredamento contemporaneo: linee pulite e colori chiari con richiami allo stile nordico; stile moderno ma con fusione di elementi in pietra o legno.

Arredare uno spazio

Arredare un ambiente e disporre gli arredi, fissi o mobili, è da considerare vari aspetti di natura estetica e funzionale.

arredamento ufficio

Se si presuppone l’utilizzo in ambito familiare, cioè un appartamento o casa, l’ambiente dovrà subire una divisione in partizioni e diaframmi.

Quindi divisioni o non divisioni tramite pannelli, vetri, teli ecc…

Dopo aver ripartito l’ambiente con le divisioni, successivamente si collocano gli elementi d’arredo e la decorazione dell’ambiente.

Le caratteristiche saranno simili a uno o più stili correlati tra loro:

lo studio delle luci e dello spazio vitale, il dimensionamento ergonomico e la creazione di percorsi teorici per concretizzare una piacevole funzione dello spazio.


  • Voci Correlate…

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi