• Sei in: Scienze » Mondo Animale » Conoscere i Leporidi » Caratteristiche del Coniglio

Caratteristiche del Coniglio

Il Coniglio

Il coniglio appartiene alla famiglia dei ‘Leporidi‘.

I Leporidi sono una famiglia di mammiferi Lagoformi comprendente circa 50 specie, e formano, assieme ai pica, le due uniche famiglie di lagoformi ancora viventi.

Il coniglio è spesso assimilato alla lepre, e in tutte le culture è portatore di simbolismi.

Nella simbologia cristiana occidentale è visto come simbolo di fecondità e quindi associato anche alla °Pasqua, inteso come rinnovamento della vita e delle stagioni.

Fin dai tempi antichi il coniglio è visto come portatore di positività, fertilità incarnando l’amore universale, per questo sono spesso collegati alla Luna.


Generalità del Coniglio

Generalmente il coniglio è un animale da campagna affettuoso e socievole, anche se diversamente da un cane o un gatto, esso risponde positivamente se gli viene manifestato dell’affetto.

Sono ottimi animali da compagnia e non recano particolari disturbi, essi vivono in spazi che selezionano marchiandoli strusciando il muso più volte.

Sono animali puliti e per quanto riguarda l’alimentazione sono molto selettivi. In generale il coniglio è un animale pacifico, per questa sua indole tuttavia è anche l’animale più pauroso.

Comunica con il linguaggio del corpo, quando è felice o vuole giocare emette un verso simile a un ‘gu gu‘.

Quando invece è terrorizzato o ha dolore, emette uno stridulo simile a un fischio acuto e lacerante.

Il suo udito è formidabile, riesce ad avvertire e interpretare le vibrazioni anche da evidenti distanze.


Cosa mangia il Coniglio?

Il coniglio si nutre di erba, è un erbivoro e mangia verdure di tutti i tipi, foglie secche, radici e cortecce.

Una alimentazione composta da fieno, verdura fresca e pulita ed acqua sempre a disposizione, è per il coniglio l’alimentazione corretta.

Alimentazione Coniglio

Poiché l’apparato digerente del coniglio è a digestione continua, è importante che il cibo sia sempre a disposizione.

Un digiuno prolungato infatti, ad esempio per più di 12 ore, lo porterebbe a complicazioni serie e quindi alla morte.

Un mito da sfatare è l’alimentazione a base di pane, i carboidrati in genere e mangimi a causa del loro apparato digerente.

Infatti il coniglio non è in grado di assimilare correttamente questo tipo di alimentazione, potrebbe causargli meteorismo e un blocco gastro intestinale, procurandone quindi la morte.

Esistono dei mangimi confezionati adatti per l’alimentazione corretta del coniglio con delle caratteristiche specifiche:

  • Fibra: fino al 18%. al 22-25% invece nei soggetti anziani, sedentari o dal pelo lungo.
  • Proteine: fino al 12-14%
  • Grassi: non oltre il 3%
  • Calcio: 0,6%-1%
  • Fosforo: 0,4-0,8%

Il Coniglio e l’uomo

Il coniglio può manifestare affetto come potrebbe fare un cane o un gatto, il suo comportamento con l’uomo è generalmente molto aperto e disponibile.

Il coniglio da compagnia è affettuoso e socievole, in genere sono molto pacifici e non recano particolari disturbi.

Sono molto puliti e vivono in determinati spazi da loro selezionati e opportunatamente marchiati, anche più volte, strusciandosi col muso.

Essendo per antonomasia anche l’animale più pauroso, potrebbero spaventarsi per il minimo rumore, stando sempre sull’attenti, a meno che non siano coscienti di trovarsi in un luogo a loro familiare.



Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi