Come eliminare ed evitare i Pidocchi

pidocchi contagio

Eliminare i pidocchi contro il rischio di contagio per tutta la famiglia, basta seguire alcune semplici regole

I Pidocchi colpiscono i bambini più di quanto si pensi, la pediculosi infatti è un’epidemia che si diffonde sempre più nelle scuole e negli asili.


Come si trasmettono i Pidocchi


I pidocchi sono dei parassiti che vivono dove possono moltiplicarsi, generalmente colpiscono i bambini in età scolare e si diffondono come un’epidemia.

Essi si trasmettono anche alla famiglia, sono di colore bianco-grigiastro, e si nutrono di sangue umano.

I Pidocchi si prendono per contatto diretto: pettini, spazzole e lo scambio di oggetti o indumenti infestati.

E’ per questo che bisogna insegnare al bambino ad evitare questi scambi con i coetani soprattutto nelle scuole.

Non sopravvivono oltre le 24 ore se lontani dalla fonte di sopravvivenza, quindi, oggetti, vestiario, spazzole e pettini, si devono lavare in acqua molto calda, anche per non rischiare il contagio.

Lenzuola e federe si lavano a 90°, mentre tutto quello che non si può lavare si chiude in sacchetti sigillati per almeno due settimane.

Contrariamente a quanto si pensi, i pidocchi si attaccano facilmente a capelli puliti e lavati troppo anziché quelli più sporchi, soprattutto su quelli sottili e di colore chiaro.

La soluzione per eliminare questi parassiti è utilizzare uno shampoo adatto acquistabile in farmacia ripetendo l’operazione dopo circa una settimana.

Lo shampoo per i pidocchi contiene sostanze antiparassitarie, si applica su tutto il cuoio capelluto massaggiando delicatamente la testa del bambino (naturalmente in questo caso è sempre bene consultarsi con il pediatra).

Dopo aver lasciato in posa secondo le indicazioni riportate sulla confezione, si passa un pettinino a denti stretti che elimina i pidocchi e le larve, cioè le uova.

Eliminare i pidocchi: Cosa fare in caso di Pediculosi


pediculosi contagio scuola

Se vi accorgete che vostro figlio si gratta la testa anche in modo insistente, soprattutto di notte, la prima mossa da fare è controllargli il cuoio capelluto per accertarsi della presenza dei pidocchi.

Nello specifico la loro presenza genera arrossamenti sulla nuca e soprattutto intorno alle orecchie.

  • Prima di tutto passate il pettinino a denti stretti.
  • Se ci sono pidocchi questi restano attaccati al pettine.
  • Applicate subito uno shampoo antiparassitario e lavare la testa con acqua calda a 60°.
  • Pettinare i capelli e passare il pettininno per togliere eventuali residui di pidocchi e uova.

Fate lo stesso trattamento a tutta la famiglia perché potrebbe capitare di essere stati infestati da questi parassiti.

Lavate quindi oggetti, indumenti e accessori in acqua bollente in ammolle per almeno un’ora.

Il consiglio è di evitare di scambiarvi oggetti, indumenti e accessori per prevenire il contagio, inoltre dovete ripetere lo shampoo almeno 3-4 volte a distanza di sette giorni.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividi con un amico/a o sul tuo social preferito. Se invece vuoi restare sempre aggiornato/a sui nuovi argomenti iscriviti alla nostra Newsletter




I commenti sono chiusi.


  • Informazioni su questo sito

    AbcSapere.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Si informa inoltre che tutti gli argomenti trattati sono solo a scopo informativo, e in nessun caso devono sostituire il parere di un professionista o parere medico. Si raccomanda quindi, sempre e comunque, una consultazione con uno specialista del settore…


    Licenza Creative Commons
    Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.