Come pulire i vetri senza lasciare aloni

pulire i vetri

Pulire i vetri senza lasciare aloni richiede un lavoro di gomito e lungo.

Sottoposti alle intemperie del tempo, quindi acqua, sporco e polvere, dobbiamo far fronte anche agli aloni che solitamente restano nonostante i nostri sforzi.

Pulire i vetri richiede quindi una certa strategia

  • Il detergente e il panno che utilizziamo sono molto importanti.
  • Se si scelgono i detergenti spry, dovranno essere quelli apposta per vetri. Altrimenti possiamo farlo noi con una soluzione fatta di aceto, acqua, alcool e bicarbonato.
  • Il panno deve essere di daino o in microfibra, quelli che perdono peli sono invece da eliminare.
  • Per pulirequelli grandi come vetrate, servono comunque attrezzi appositi.
  • Per pulire quelli poco sporchi basta usare il detergente.
  • Quelli invece molto sporchi, prima li laviamo con acqua calda con una spugna, o anche con il sapone dei piatti.
  • Una volta asciutto, si utilizza il detergente rimuovendolo con un panno.

Un segreto tramandato dalle nonne è il foglio di giornale, usato al posto del panno non lascia aloni.

Per un vetro pulito perfettamente, ricordate di non pulirlo quando i raggi solari filtrano attraverso di esso.



Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi

Pin It on Pinterest