Come vivere in un condominio rispettando alcune regole

Condominio regole

Vivere in comune, soprattutto in un Condominio, bisogna innanzitutto osservare alcune regole, speciealmente se sono presenti bambini.

Di fatto, nelle città dove i palazzi ospitano numerose famiglie, vige un regolamento per il rispetto e il bene comune.

In un grande palazzo è quindi inevitabile che ci siano, al piano di sopra o a quello di sotto, o a quello di lato, persone che sono sensibili a un fruscio, a un passo pesante che risuona dopo la mezzanotte, allo scroscio dello sciacquone nel momento del riposo…

Aprire una guerra del rumore è del tutto inutile, meglio il dialogo diplomatico poiché, tentare il persuadere del coinquilino spiegando che la colpa è della struttura di qualità pessima, e per chi vive sotto assedio, ci vuole un minimo di rassegnazione, cioè necessario.

La regola comunque vale per tutti, l’errore nasce quando si cerca di pretendere, e soprattutto imporre, il silenzio assoluto agli inquilini di tutto lo stabile.

Non c’è cosa più penosa che vedere un’intera famiglia, bambini compresi, schiavizzata dalle pretese di qualcuno che esige di vivere come se fosse in un villino, nel silenzio totale.

La soluzione migliore è il convivere reciprocamente in accordo, nel rispetto degli altri e delle cose, osservando le regole là dove fosse possibile, e in tal caso spetta a colui o coloro, dettato dal buon senso, fare in modo di non recare disturbi ma minimizzarli al meglio.

Condomino regole comuni

Le regole del buon vivere comune, in un condominio e tra vicini di casa, è pertanto sinonimo di buona educazione.

Rispondi