Perché non bisogna dare le ossa al cane?

Cane che mangia l'osso

Le ossa ingerite sono un danno per il benessere e la salute del cane.

Spesso e senza pensare, soprattutto quando la famiglia è riunita all’ora di cena, diamo i rimasugli della nostra pietanza al nostro amico a quattro zampe, quello che però non sappiamo è che dare le ossa al cane può essere dannoso per la sua salute.

Sia grandi che di piccole dimensioni, le ossa non dovrebbero mai essere date ai cani, anche se per il nostro amico sono senza dubbio un bel bocconcino, per la sua salute invece è un pericolo in agguato che potrebbe causare dei seri problemi.

In fatto di alimentazione animale, secondo fonti scientifiche, in questo caso si parla di cani, pur se dare loro le ossa non sembra causare alcun problema, la vita del cane alimentato con ossa si riduce intorno al sesto anno.

Anche se in realtà il cane ha sempre ingerito ossa, non arriva oltre i 14-16 anni di vita, e quindi, secondo il parere del veterinario, è contrario a far ingerire ossa al cane e per vari motivi: primo dei quali ne vade la sua salute ed è estremamente pericoloso.


Ecco perché non bisogna dare ossa al cane

  • Ingerire ossa provoca stitichezza: se il cane ingerisce ossa per lungo tempo, la conseguenza è che potrebbe verificarsi casi di emorroidi o ernie da sforzo.
  • L’osso ingerito potrebbe rimanere incastrato nell’intestino: in questo caso l’osso diventa come una scheggia, e la conseguenza irreparabile è che l’intestino dell’animale si buca.
  • Un’altro sintomo è il mal di pancia: se questo dovrebbe verificarsi notando che il cane si lamenta, bisogna portarlo subito dal veterinario.

Il benessere del nostro amico cane non è solo dare da mangiare ma avere cura di lui.

Se amate il vostro cane, in alternativa agli ossi, acquistate quelli appositi vendibili nei negozi per animali, il quale, oltre a rafforzargli i denti, non provoca alcun danno per la sua salute.

Rispondi