Europa (Continente)
Europa (Continente)

Europa (Continente)


Geografia dell'Europa mappa geografica

L’Europa, in geografia fisica, è un continente situato interamente nell’emisfero settentrionale e principalmente nell’emisfero orientale.

E’ considerata comunemente separata dall’Asia, e comprende le penisole più occidentali della massa continentale dell’Eurasia.


L’Europa (Continente)


Descrizione


In geografia l’Europa è una continente situato interamente nell’emisfero settentrionale. E’ considerata un continente in base a criteri e fattori storico-culturali e geopolitici.

L’Europa comprende una parte continentale e una parte peninsulare, nella geografia risulta separata dall’istmo del Mar Nero e del Mar Baltico.

La più grande delle isole è la Scandinavia a nord del continente, tra le altre penisole a sud, vi sono quella iberica, italiana e balcanica.

L’Europa, infine, in geografia è uno dei continenti più piccoli, tuttavia ha un’elevata densità di popolazione, seconda solo a quella dell’Asia.

Geografia fisica Europa


L’Europa comprende le penisole più occidentali della massa continentale dell’Eurasia, ed è delimitata dall’Oceano Artico a nord, Oceano Atlantico a ovest, Mar Mediterraneo a sud e dall’Asia a est.

E’ considerata in geografia separata dall’Asia dallo spartiacque dei Monti Urali, dal fiume Urali, dal Mar Caspio, dal Caucaso Maggiore, dal Mar Nero e dai corsi d’acqua dello stretto turco.

Politicamente è divisa in 50 Stati sovrani, di cui la Russia è la più grande e popolosa, che copre il 39% del continente e comprende il 15% della sua popolazione.

La sua superficie terrestre mostra grandi variazioni all’interno di aree relativamente piccole. Le regioni meridionali sono più montuose, mentre più a nord il terreno scende dalle alte Alpi, Pirenei e Carpazi.

Si attraversano alti montuosi collinari in ampie e basse pianure settentrionali, che sono vaste ad est.

Questa pianura è conosciuta come la Grande Pianura Europea, al cui centro si trova la pianura della Germania settentrionale.

Lungo la costa nord-occidentale, si apre un arco di montagna che inizia nelle parti occidentali delle isole della Gran Bretagna e dell’Irlanda, per poi continuare lungo la colonna montuosa della Norvegia.

Le sotto-regioni come quella iberica e italiana, contengono le loro caratteristiche complesse, così come l’Europa centrale continentale stessa.

In quest’ultima parte il rilievo contiene molti altopiani, valli fluviali e bacini che complicano la tendenza generale.

Le sotto-regioni come l’Islanda, Gran Bretagna e Irlanda sono casi speciali: la prima è una terra a sé stante nell’Oceano settentrionale che è contato come parte dell’Europa; le altre sono aree di montagna che un tempo erano unite alla terraferma, fino a quando l’innalzamento del livello del mare le ha tagliate fuori.

Clima d’Europa


Il clima europeo, essendo soggetto a venti occidentali prevalenti, presenta zone climatiche temperate.

A causa dell’influenza delle correnti del Golfo, il clima infatti è più mite rispetto alle aree della stessa altitudine in tutto il mondo.

Poiché il clima europeo è più caldo e umido, reso dalle correnti del Golfo, esso è soprannominato “il riscaldamento centralizzato dell’Europa“.

Per questo motivo non solo trasporta acqua calda sulle sue coste, ma riscalda anche i venti occidentali prevalenti che soffiano attraverso il continente dall’Oceano Atlantico.

Le grandi masse d’acqua del Mar Mediterraneo, che hanno una particolare importanza, equilibrano le temperature su una media annuale e giornaliera.

Le acque del Mediterraneo si estendono dal deserto del Sahara all’arco alpino nella sua parte più settentrionale del Mare Adriatico, vicino Trieste.

Così, a nord rispetto che al sud, l’Europa è più fredda, ed è ancora più fredda da ovest verso est.

Leggi anche:  Asia (Continente)

Geologia dell’Europa


La geologia d’Europa è complessa e varia, e dà origine all’ampia varietà di paesaggi che si trovano in tutto il continente.

La sua caratteristica più significativa, è la dicotomia tra l’Europa meridionale montuosa e montane e una vasta pianura settentrionale parzialmente sottomarina, che va dall’Irlanda ad ovest ai Monti Urali ad est.

Queste due metà sono separate dalle catene montuose dei Pirenei e delle Alpi/Carpazi.

Le pianure settentrionali sono delimitate ad ovest dalle Montagne Scandinave e dalle parti montuose delle Isole Britanniche.

I corpi d’acqua principali, che sommergono parti delle pianure settentrionali, sono: Mar Celtico, Mare del Nord, complesso del Mar Baltico, mare di Barents.

La pianura contiene il vecchio continente geologico della baltica, e può essere considerata geologicamente come il “continente principale“.

Gli altopiani periferici e le regioni montuose, a sud e ad ovest, costituiscono frammenti provenienti da vari altri continenti geologici.

Flora


Animali e piante d’Europa sono stati profondamente colpiti dalla presenza e dalle attività dell’uomo.

La vegetazione principale naturale europea comprende la foresta mista, una grande area di terra dominata dagli alberi.

Poiché l’Europa meridionale ha un clima caldo e mite, e le correnti del Golfo e del nordatlantico riscaldano il continente, la crescita della vegetazione è quindi favorita.

Tuttavia, a causa di queste condizioni, in queste regioni ci sono frequenti siccità estive.

Anche le creste montuose influenzano le condizioni vegetative, come le Alpi e i Pirenei, permettendo al vento di trasportare grandi masse d’acqua dall’Oceano all’interno.

Poiché la pioggia cade principalmente sul fianco di montagne orientale verso il mare, da sud a nord, favoriscono la crescita delle foreste.

Dall’altra parte, invece, le condizioni sono meno favorevoli in quanto l’attività umana ha causato perturbazioni agli ecosistemi vegetali e animali originali.

Oltre la metà delle foreste in Europa è scomparsa a causa della deforestazione, tuttavia, oltre un quarto della sua superficie, ha ancora foreste.

La deforestazione ha avuto, negli ultimi tempi, un rallentamento e, quindi, sono stati piantati molti alberi.

Tuttavia, in molti casi, le piantagioni monocolturali di conifere hanno sostituito la foresta naturale mista originale.

Queste piantagioni coprono ora vaste aree del terreno, ma offrono habitat molto più poveri per molte specie forestali europee.

La quantità di foresta naturale nell’Europa occidentale è solo il 2-3% o meno, mentre nella Russia europea del 5-10%.

Il paese con la più bassa percentuale di superficie boschiva è l’Islanda (1%), mentre il paese più boscoso è la Finlandia (77%).

Fauna


La fauna del continente comprende tutte le specie che vivono in Europa, nei suoi mari e isole circostanti.

La glaciazione durante l’ultima era glaciale, e la presenza dell’uomo, hanno influenzato la distribuzione della fauna europea.

Gli animali in molte parti d’Europa, per la maggior parte di essi di grandi dimensioni, e delle specie predatorie, sono stati cacciati fino all’estinzione.

Lupi e orsi oggi sono specie in pericolo, a causa della deforestazione e della caccia che ha fatto sì che si ritirassero sempre di più.

L’orso bruno vive principalmente nella penisola balcanica, in Scandinavia e in Russia, e un piccolo numero persiste anche in altri paesi europei ma con popolazioni frammentate.

Leggi anche:  Quale è il Continente Nuovo? L'America!

Il lupo vive principalmente nell’Europa centrale e orientale e nei Balcani, e piccole popolazioni anche nell’Europa occidentale.

Alla biodiversità europea, si aggiungono molte specie animali tra mammiferi, volatili e pesci, e un certo numero di insetti.

Gli organismi marini sono anch’essi importanti per la fauna europea, dove vivono animali nei suoi mari non meno importanti.

nel continente, la biodiversità d’Europa è protetta dalla Convenzione di Berna del Consiglio d’Europa, firmata anche dalla Comunità europea e da Stati non europei.

Continente d’Europa in geografia, politica ed economia


Confini geografici


Le moderne regioni geografiche fisiche del continente Europa, in geografia, includono:

  • Europa centrale
  • Europa centro-orientale
  • Europa orientale
  • Europa nord-orientale
  • Europa settentrionale
  • Europa nord-occidentale
  • Europa sudorientale
  • Europa meridionale
  • Europa sud-occidentale
  • Europa occidentale

Contemporaneo


Unione Europea (UE): paesi che fanno parte del blocco politico ed economico, costituito da 27 membri al 2020.

  • Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia.

Gruppo Med dell’UE: un’alleanza di paesi mediterranei all’interno dell’UE:

  • Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna

Zona euro: Paesi che hanno adottato l’euro come valuta:

  • Andorra, Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Paesi Bassi, Portogallo, San Marino, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Città del Vaticano.

Associazione europea di libero scambio (EFTA): un’organizzazione di libero scambio che opera in parallelo con l’UE ed è collegata a:

  • Liechtenstein, Islanda, Norvegia e Svizzera.

Accordo centroeuropeo di libero scambio (CEFTA): un accordo di libero scambio tra paesi terzi:

  • Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo (rappresentata dall’UNMIK),Moldavia, Montenegro, Macedonia del Nord e Serbia.

Spazio Schengen: una zona senza frontiere creata dagli accordi di Schengen, tra cui:

  • Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, che con accordi separati applicano pienamente le disposizioni delle norme di Schengen.

Unione europea Unione doganale: Un’unione doganale di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea e di alcuni paesi vicini:

  • Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia. Andorra, San Marino e la Turchia sono ciascuna in unione doganale con il territorio doganale dell’UE.

Unione economica eurasiatica (EAEU): Un’unione economica di Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Russia. La Moldavia e l’Uzbekistan detengono lo status di osservatori.

Zona di libero scambio della Comunità degli Stati indipendenti: Un accordo di libero scambio tra i membri della Comunità degli Stati indipendenti:

  • Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Moldavia, Russia, Tagikistan e Ucraina.

Organizzazione della cooperazione economica del Mar Nero: Un forum di cooperazione economica regionale:

  • Albania, Armenia, Azerbaigian, Bulgaria, Georgia, Grecia, Moldavia, Romania, Russia, Serbia, Turchia e Ucraina.

Geografico


Penisola Baltica: si trova nell’Europa sudorientale. I paesi che occupano terreni al suo interno, esclusivamente o parzialmente, sono:

  • Albania, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia (circa la metà), Grecia, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord, Romania (la regione della Dobrudja), Serbia, Slovenia (sezione costiera) e Turchia (Tracia orientale).

Penisola Iberica: è situata nell’Europa sud-occidentale, e comprende: Spagna, Portogallo, Gibilterra e Andorra.

Penisola Italiana: è situata nel sud dell’Europa e comprende: Stati d’Italia, San Marino e la Città del Vaticano.

Penisola Scandinava: è situata nel nord Europa, e comprende: Norvegia, Svezia e parte della Finlandia.

Penisola fennoscana: è situata nel nord d’Europa e comprende: Norvegia, Svezia, Finlandia e parte della Russia.

Penisola dello Jutland: la parte principale della Danimarca escluse le sue isole: Regione dello Schleswig-Holstein in Germania.

Regionale


  • Regione del Bordo Baltico: Danimarca, Estonia, Lettonia, Finlandia, Germania, Lituania, Polonia, Russia, Svezia.
    • Il termine Stati baltici si applica generalmente all’Estonia, alla Lettonia e alla Lituania.
  • Paesi Bassi: Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, parti della Francia, parti della Germania.
    • Benelux: Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo.
  • Arcipelago Britannico: Regno Unito, Isola di Man e Repubblica d’Irlanda.
  • Stati dei Carpazi: Romania, Ungheria, Ucraina, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Serbia.
  • Caucaso: Armenia, Azerbaigian, Georgia, Russia; anche i territori contesi di Abkhazia, Artsakh e Ossezia del Sud.
  • Isole del Canale: Guernsey.
  • Paesi Nordici: Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Groenlandia e Islanda
    • Scandinavia: Svezia, Norvegia, Danimarca.
    • Fennoscandia: Finlandia, Svezia, Norvegia e Carelia; una regione geologica definita dallo scudo fennoscandiano
  • Paesi alpini: Stati che occupano le Alpi:
    • Austria, Svizzera, Liechtenstein, Slovenia, Germania, Francia e Italia.
  • Paesi danubiani: Stati che si trovano lungo il Danubio:
    • Austria, Bulgaria, Croazia, Germania, Ungheria, Moldavia, Romania, Serbia, Slovacchia e Ucraina.
  • Balcani: Sovrapposizioni con l’Europa sudorientale:
    • Bulgaria, Grecia, Albania, Kosovo, Macedonia del Nord, Bosnia-Erzegovina, Montenegro
    • I paesi che occupano terra su e fuori i Balcani sono: Romania, Serbia, Croazia, Slovenia e Turchia (Tracia orientale).
  • Alpi Dinariche: Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Albania
    • Serbia, Kosovo e Italia occupano una piccola porzione delle Alpi Dinariche.
  • Macaronesia: Catena di isole nell’Atlantico settentrionale: Azzorre, Isole Canarie, Madera;
    • tra cui anche Capo Verde, una nazione africana indipendente.
  • Paesi mediterranei: Le nazioni mediterranee sono paesi europei del bacino del Mediterraneo:
    • Portogallo, Spagna, Francia, Monaco, Italia, Slovenia, San Marino, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Albania, Grecia, Turchia, Cipro, Malta e il territorio britannico di Gibilterra.
    • Regione Adriatica: Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Albania.
  • Paesi pannoniani: Le nazioni panoniane sono: Ungheria, Romania, Serbia, Croazia, Slovenia, Slovacchia, Austria, Ucraina.
  • Regione del Mar Nero: Le nazioni del Mar Nero (anche se alcune sezioni si trovano all’interno dell’Asia) sono: Abkhazia (territorio conteso), Georgia, Turchia, Bulgaria, Romania, Ucraina e Russia.
  • Regione del Mar Caspio: Il lago più grande del mondo che forma una sezione del confine asiatico-europeo ha cinque paesi che occupano la sua riva.
    • Turkmenistan e Iran si trovano interamente all’interno dell’Asia, mentre i seguenti paesi sono transcontinentali e hanno la sovranità sul settore europeo del Mar Caspio:
    • Russia, Azerbaigian, Kazakistan.
Leggi anche:  Asia (Continente)

Città e aree urbane


La quattro città urbane più grandi d’Europa sono: Istanbul, Mosca, Parigi e Londra, e non a caso sono descritte come megalopoli, con oltre più di 10 milioni di abitanti.

Istanbul ha la popolazione totale più alta d’Europa ma, trovandosi in parte in Asia, rende Mosca la città più popolosa dell’intera Europa.

In ordine di popolazione, le altre città maggiori del continente europeo sono: San Pietroburgo, Madrid, Berlino e Roma.


Se ti è piaciuto questo articolo condivi:


Voci correlate


Collegamenti esterni