• Stai Visualizzando: farfalle » La Falena caratteristiche

La Falena caratteristiche

La Falena è un tipo di insetto, come la Farfalla, che appartiene all’ordine dei lepidotteri, ma che hanno differente caratteristica.

La distinzione tra le due specie deriva dall’uso comune popolare e non risponde a una classificazione scinetifica tassonomica.


La Falena caratteristiche generali

In natura si contano almeno 170.000 specie di Falene, le più grandi sono quelle della Nuova Guinea e quelle giganti, possono raggiungere i 30 centimetri di apertura alare, mentre le più piccole invece misurano appena 16 millimetri.

A differenza delle Farfalle, le loro antenne possono avere diverse forme: pennate o bipennate, mentre le ali, a riposo, sono chiuse a tetto o aperte.

Altra distinzione, alcune Falene sono velenose, e la maggior parte di esse sono notturne, a differenza delle Farfalle che volano di giorno.

Il colore spesso è poco vivace: marrone, grigio, nero o una combinazione di questi, e il corpo è paffuto e peloso.

Alcune Falene, in inverno, vivono come bruchi o crisalidi, altre invece migrano verso un clima più caldo.


Com’è fatta una Falena

Come tutti gli insetti, anche le Falene hanno il corpo suddiviso in tre parti: il capo, il torace e l’addome, ha tre paia di zampe e due paia di ali attaccate al torace.

Il suo ciclo vitale si divide in quattro fasi: uovo, larva (bruco), pupa (crisalide) e adulto.

Le ali, coperte da squame, sono sovrapposte le une dalle altre e, nelle Farfalle, sono spesso molto colorate.

Sul capo hanno due antenne molto sensibili agli odori, sono utili per trovare il cibo e diverse Falene hanno antenne grandi e flessibili e un notevole senso dell’olfatto.

La bocca di una farfalla ha la forma di un lungo tubo che tiene arrotolato a spirale quando non lo usa, per mangiare lo srotola, chiamato spiritromba, e lo usa come una cannuccia per succhiare il nettare dei fiori, il succo dei frutti o la linfa degli alberi.

Falene e Farfalle sono insetti impollinatori, volano di fiore a fiore per mangiare il nettare, trasportano i granuli di polline da un fiore all’altro e così aiutano le piante a riprodursi.

Alcune di esse hanno minuscole fauci al posto della spiritromba, e le usano per masticare i granuli di polline.


Credenze popolari

Il termine Falena significa letteralmente ‘ali con squame‘, ed è dovuto proprio all’aspetto delle sue ali formate appunto da squame.

Nell’immaginario collettivo esistono una serie di antiche credenze e superstizioni popolari legate alla sua presenza.

In alcune culture essa può rappresentare l’anima di una strega che cerca il suo corpo, mentre in altre la sua presenza in casa pare porti sfortuna, soprattutto se di colore nero.

Poiché si aggira prevalentemente di notte, nella credenza popolare è ritenuta nefasta, o quanto meno di cattivo presagio se non addirittura la morte.

Molte persone credono che la Falena sia velenosa, e che ingerire accidentalmente la sua polverina, provocata dallo sbattere delle ali, provochi la morte.


  • Voci Correlate…

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi