Ferragosto in Italia

Ferargosto

Ferragosto è una festività celebrata annualmente il 15 di agosto in Italia, nella Repubblica di San Marino e nel Canton Ticino.

In coincidenza con la festa religiosa dell’Assunzione di Maria, è un giorno tradizionale dedicato alla gita fuori porta.


Cenni storici

Il termine Ferragosto deriva dall’antica Roma, istituita dall’imperatore Augusto nel 18 a.C. ed è il significato di Feriae Augusti, cioè riposo di Augusto.

Anticamente Ferragosto aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane per fornire un adeguato periodo di riposo dopo le grandi fatiche delle settimane precedenti, detto comunemente Augustali.

I festeggiamenti Augustali si espandevano a tutto l’impero con corse organizzate di cavalli e animali da tiro, oggi questa tradizione è ancora osservata, sia nella forma che nella tradizione, durante il Palio dell’Assunta che si svolge a Siena il 16 agosto.

Originariamente la festa cadeva il 1° agosto, successivamente fu spostata dalla Chiesa cattolica in coincidenza della ricorrenza con la festa religiosa dell’Assunzione di Maria.


Il Ferragosto nella cultura popolare

In Italia tradizionalmente il giorno di Ferragosto è atto alla gita fuori porta con il consuetudine pic-nic di Ferragosto, al mare, in montagna e città d’arte.

Culturalmente ogni paese italiano ha le sue tradizioni, in concomitanza con il periodo delle ferie, il Ferragosto diventa anche un’occasione per fare viaggi e astenersi dal lavoro per un periodo più o meno prolungato.

  • Ferragosto nelle località italiane sono:

Lombardia e Piemonte, fino ai primi decenni del XX secolo, era usanza dei datori di lavoro ‘dare il ferragosto‘, in cui donavano emolumenti in denaro o in beni commestibili ai dipendenti, in modo che potessere trascorrere lietamente il giorno di Ferragosto con le loro famiglie.

A Torino, fino alla metà del XX secolo, i cittadini si recavano per pranzare al ristorante o al sacco nel parco in riva al Po.

A Messina il 15 agosto si svolge la processione della Vara di Messina dedicata alla Madonna Assunta.

A Porto Santo Stefano il 15 di agosto si svolge il Palio dell’Argentario, antica gara remiera.

A Montereale il giorno di Ferragosto si tiene la gara poetica tra cantori a braccio.

Al Molo Caligoliano di Pozzuoli il 15 si tiene una sfida chiamata ‘O Pennone‘ o Palo di Sapone, dove i concorrenti devono riuscire ad arrivare in cima e recuperare una bandierina sul palo cosparso di sapone.

A Terracina il 14 agosto migliaia di persone partecipano alle feste organizzate dagli stabilimenti balneari lungo la costa, svolgendosi il tradizionale ‘bagno di mezzanotte‘ con spetatcoli pirotecnici lungo tutta la fascia costiera; i festeggiamenti proseguono anche il 15 con feste in spiaggia e balli.

A Sarteano il 15 agosto, poco prima del tramonto, si svolge la Giostra del Saracino, una gara di abilità tra cavalieri apparteneti alle cinque contrade del comune, risalente al XVI secolo e preceduta da un suggestivo corteo storico in costume.

A Paliano il giorno di Ferragosto si svolge il Palio dell’Assunta, una rievocazione storica del corteo in onore della vittoria di Marcantonio Colonna nella battaglia di Lepanto.


Il Ferragosto in Cucina nelle diverse località italiane

Il piatto tradizionale del pranzo di Ferragosto è il piccione arrosto, usanza diffusa in parte in Italia e che ancora oggi sopravvive in alcune zone, tra cui la Toscana dove pare sia nata in epoca carolingia.

A Piacenza la tradizione vuole la preparazione della bomba di riso con piccioni, una sorta di grossa cupola di riso cotto al forno con pezzi di piccione all’interno.

In Sicilia si usa preparare per Ferragosto il tipico gelu di muluna, tipico dolce al cucchiaio, decorato con foglie di limone e fiori di gelsomino.

A Roma il piatto tradizionale è il pollo in umido con peperoni, preceduto spesso dalle fettuccine ai fegatelli e seguito da cocomero ben freddo.

A Foggia, in Puglia, il piatto tipico è costituito dal galluccio, un gallo ripieno cotto al forno con patate.

Le Margheritine di Stresa sono dei biscotti che venivano offerti agli ospiti dalla Regina Margherita in occasioni di ricevimenti dei Ferragosto della Casa Reale.

Sull’Appenino Tosco-Emiliano per Ferragosto è usanza sfornare e consumare piccole ciambelle dolci all’anice.


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi