• Sei in: Sapere Cultura » Arte Musicale » Canzone e Festival Italiana » iL Festival di Sanremo

iL Festival di Sanremo

festival sanremo

Il Festival di Sanremo è una manifestazione che si conferma da anni la piu’ seguita della televisione in Italia.

Tutto ebbe inizio nel 1951 in un’edizione pre-tv presentata da Nunzio Filogamo e vinto dalla prima grandissima della musica italiana Nilla Pizzi con ‘Grazie dei fiori‘.

La Kermesse inizia alle ore 22 di lunedi’ 29 gennaio 1951 con la prima di tre serate dal ‘Salone delle Feste del Casino’ di Sanremo.

Il pubblico paga 500 lire a biglietto e assiste seduto ai tavolini da bar con tanto di camerieri che vanno e vengono.

Nunzio Filogamo, conduttore radiofonico e televisivo, apre il Festival con un saluto entrato nella storia della televisione: “Miei cari amici vicini e lontani, buonasera ovunque voi siate”.

Nelle varie edizioni del Festival il presentatore è stato quasi sempre, di volta in volta, affiancato da vallette o spalle, e solo in rari casi si è trattato di vere e proprie conduzioni.

Alla seconda edizione e’ gia’ tempo di polemiche: ‘Papaveri e papere’ e’ oggetto di attenzione da parte della censura perché alcuni vedono nei “papaveri” i governanti democristiani e nelle “papere” il popolo.

Gli autori invece dichiararono che la canzone voleva soltanto ironizzare sulla condizione femminile.

Gli anni Cinquanta si ricordano anche per la canzone piu’ famosa della musica leggera italiana, ’Nel blu dipinto di blu’, vincitrice nel 1958 nell’edizione presentata da Gianni Agus e Fulvia Colombo.

Una delle curiosità del Festival riguarda proprio la mitica ‘Volare’ cantata da Domenico Modugno e Johnny Dorelli: la commissione selezionatrice stava escludendo ‘Nel blu dipinto di blu’ e solo dopo molte discussioni venne ammessa tra le 20 finaliste.

Lo spalancare le braccia da parte di Modugno, durante la sua interpretazione, e’ una vera rivoluzione in un festival in cui tutti i cantanti cantavano con le mani raccolte al petto.


Sanremo e la canzone italiana

La nascita della manifestazione canora, e anche il suo successo internazionale, la deve alle canzoni italiane melodiche tradizionali il cui stile è ispirato alle arie del melodramma.

domenico modugno festival sanremo

Nel corso degli anni questo stile ha conosciuto evoluzioni tali ma che tuttavia ha mantenuto in quei tratti distintivi fino ad oggi.

Nelle esibizioni dei cantanti, ad accompagnarli musicalmente sul palco, vi è l’impiego dell’orchestra, permettendo a questo genere di canzoni di sopravvivere.

Il Festival della canzone italiana, o più semplicemente Festival di Sanremo, rappresenta uno dei principali eventi mediatici italiani.

Viene trasmessa in diretta sia dalla televisione, in Eurovisione e alla radio, popolare anche all’estero è una competizione tra brani selezioni precedentemente e composti da autori italiani con testi in lingua italiana.

Tali testi devo essere interpretati in prima assoluta e mai eseguiti pubblicamente in precedenza, pena la squalifica.

I brani vincitori della manifestazione sono i tre più votati da giurie scelte, e/o mediante il voto popolare sotto forma di televoto.

I cantanti noti in gara sono solitamente raggruppati in una sezione chiamata Big, Campioni o Artisti, mentre quelli meno conosciuti sono le Nuove Proposte o Giovani.

Oltre ai premi assegnato ai vincitori, vengono assegnati anche altri riconoscimenti fra cui il Premio della Critica Mia Martini.



Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi