• Sei in: Umanistica » Gastronomia » La Gastronomia la scienza del gusto

La Gastronomia la scienza del gusto

gastronomia cucina

La gastronomia è lo studio culturale del cibo, ed è quindi considerata una scienza interdisciplinare.

I prodotti gastronomici, in tale senso, racchiudono la storia e le tradizioni di un paese, luogo o popolo raccontato attraverso il cibo.


Studio della Gastronomia

La gastronomia è l’insieme delle tecniche e delle arti culinarie, tra cultura e cibo è lo studio che coinvolge diverse tematiche come l’agronomia, l’antripologia, la biologia, la storia, la filosofia, la psicologia e la sociologia.

E’ una scienza che tratta l’arte dei prodotti e del gusto inerenti al risultato dell’ottenimento di un determinato procedimento culinario.

Già nei secoli scorsi vari libri di gastronomia presentano testi in cui trattano l’arte della cucina come la filosofia del gusto.

Uno dei libri più in voga del Settecento, è ‘L’Arte della cucina resa semplice e facile‘ di Hannah Glasse, scrittrice inglese di libri di cucina, il cui testo rappresenta uno dei documenti più rilevanti delle pratiche gastronomiche inglesi e delle colonie americane di quel periodo.

L’Italia racchiude una notevole cultura storica dell’arte culinaria e della tradizione gastronomica.

Uno dei manuali che trattano di cucina, pubblicato per la prima volta nel 1891 da Pellegrino Artusi, e che continua ancora oggi ad essere ristampato, è ‘La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene‘.

Noto anche come semplicemente L’Artusi, il manuale, scritto con sapienza e ironia, è tradotto in numerose lingue e rappresenta un capolavoro della cucina italiana.

La cucina è intesa quindi come messaggio di sapori e profumi, a sua testimonianza il ‘Libro de Arte Coquinaria‘, scritto da Maestro Martino, uno dei più importanti cuochi europei del secolo XV, il cui trattato è considerato un caposaldo della letteratura gastronomica italiana.


L’Arte della cucina

Riscoperta dopo secoli di cotture artificiose, cibi elaborati e ripetuti intrisi e ricoperti di salse complicate e infiniti condimenti che ne occultavano i sapori naturali, la cucina rappresenta oggi il saper cucinare gli alimenti intoccandone sapori e proprietà.

Nasce quindi la cucina del gusto, la riscoperta dei cibi freschi e dei loro preparati che devono mantenere intatto il sapore della verdura, delle carni, delle erbe, delle salse, ecc….

La gastronomia, quindi, racchiude in sé le tecniche delle arti culinarie, il saper mangiare buono, che conserva gusto e sapori degli alimenti preparati che ne fanno appunto un’arte.

Dal punto di vista scientifico, la ‘Gastronomia molecolare‘, intesa come approccio della cucina, studia le trasformazioni chimiche e fisiche che avvengono negli alimenti durante la loro preparazione.

Tale disciplina è una forma di scienza alimentare il cui obiettivo è quello di trasformare la cucina da una disciplina empirica ad una vera e propria scienza.



Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi