• Stai Visualizzando: architettura » La Casa e tipologie di abitazioni

La Casa e tipologie di abitazioni

Casa tipologia edilizia

La casa è una struttura utilizzata dalle persone per ripararsi, corrisponde al concetto di unità abitativa in architettura ed è stato il primo elemento fabbricato nella storia.

Generalmente essa può ospitare uno o più nuclei familiari e anche animali domestici, e può essere considerata un posto di familiarità.

Storia della Casa

Sin dal Medioevo si possono ricostruire le abitazioni monolocali, una accanto all’altra a formare degli isolati, prendendo così piede un modello abitativo esteso.

Nel IV secolo a.C. le case che rispecchiano la formazione della famiglia iniziarono a diffondersi come nucleo autonomo.

L’abitazione mesopotamica, ad esempio, si sviluppa intorno a un cortile interno scoperto dal quale si accede ai vari ambienti ben distinti.

Nell’antico Egitto, invece, le case erano comuni a terrazze costruite con mattoni grezzi e paglia, formando veri e propri quartieri.

La casa romana, derivata da quella greca ed etrusca, era distribuita intorno a due cortili e si divideva in due parti, di cui una adibita alla vita privata.

Nel Rinascimento la casa seguiva lo stile culturale dell’epoca configurandosi a quella romana, con cortili rettangolari o quadrati, mantenendosi di tipo unifamiliare mista a funzioni commerciali.

A partire dal XVIII secolo cominciarono a sorgere case plurifamiliari su più piani, e con la Rivoluzione industriale il problema dell’abitabilità, per il grande flusso nelle città, dovette rispondere alle esigenze della popolazione in aumento.

Nell’Ottocento la prima città tipo di abitazione proletaria è Londra con i cosiddetti slums, famosi per le scarse condizioni igieniche.

Nel Novecento gli architetti del Modernismo affrontano il problema abitativo nella società. Grazie al calcestruzzo armato è stato possibile costruire abitazioni a seconda delle necessità.

Nasce così la prefabbricazione consentendo la variabilità degli spazi e l’allestimento veloce, risolvendo anche in parte la richiesta di case a prezzo economico ma che spesso è incompatibile con l’ambiente e gli ecosistemi.


Classificazione in edilizia

Per classificazione edilizia, o tipologia edilizia, si intende la classifcazione dei fabbricati in base alla presenza di determinate caratteristiche funzionali, dimensionali, distributive ed organizzative, esse sono:

Casa unifamiliare: è una costruzione edilizia destinata ad abitazione per una sola famiglia, indipendente da altre unità abitative e generalmente corredata da giardino.

La casa unifamiliare non è da confondersi con la villa o il villino, è isolata e circondata da uno spazio verde e richiede un considerevole sviluppo di strade e condutture per i servizi.


Casa a schiera: è un tipo edilizio caratterizzato dall’accostamento di più unità abitative una affianco all’altra.

L’unità abitativa si presenta in genere con un fronte stretto per svilupparsi poi in profondità e in altezza su più piani.

La casa a schiera presenta spesso un cortile sul davanti e sul retro, dispine di un ingresso e giardinetto privato.


Casa a corte: si configura come casa contadina caratterizzata da uno spazio scoperto, comune o privato, munito di accesso verso la strada e intorno al quale si dispongono una o più unità abitative.


Casa a ballatoio: è un tipo di ediliza popolare che prevede la compresenza, su ciascun piano di un edificio, di più appartamenti che condividono il medesimo ballatoio o balcone. Questo tipo di abitazione è sempre più in disuso.


Palazzina plurifamiliare: è un tipo di fabbricato solitamente libero da ogni lato, è un condominio costruito su aree ristrette con due o sei appartamenti per piano e con numero variabile di piani, solitamente da tre a sei.

La caratteristica di queste abitazioni sono i cortili interni, o le chiostrine che si affacciano i vani di servizio.

La palazzina plurifamiliare non sempre ha effetti positivi, spesso dà luogo a edifici isolati ma vicinissimi gli uni agli altri, senza servizi pubblici e aree verdi.


Casa in linea: è una tipologia edilizia plurifamiliare costituita da un vano scala che serve almeno due appartamenti per piano.

E’ costituita da almeno due palazzine unifamiliari, i piani possono essere tre fino a sei, i corpo scala e gli alloggi per piano possono essere variabili da due fino a quattro e più.

Questo tipo di unità abitativa è detta ‘a stecca‘ quando l’asse longitudinale è rettilinio, mentre quando l’asse è curvo è detto ‘a crescente‘, invece è detta ‘ad angolo‘ quando segue assi di aggregazione ottogonale.

Queste costruzioni hanno generalmente dimensioni costanti lungo l’asse trasversale e può crescere indefinitamente lungo l’asse longitudinale, sono ubicate nel verde e dotate di scuole, servizi commerciali e per il tempo libero.


Casa a torre: è un tipo edilizio ad evoluzione verticale della casa in linea, è composto da un’unico corpo scala caratterizzato da un vano scala che serve almeno due appartamenti per piano.

E’ un condominio isolato a sviluppo verticale le cui origini nascono dalla necessità di diradare nel verde gli edifici pur mantenendo alta la densità abitativa.


Spazi interni, servizi e sistemi

Una unità abitativa, o a dir si voglia una casa, è dotata di più spazi interni adibiti a funzioni specifiche:

  1. L’ingresso: è la stanza in cui si apre la porta di entrata.
  2. Il salotto: detto anche soggiorno è una stanza accogliente in cui ci si sta nel tempo libero.
  3. La cucina: è la stanza adibita alla preparazione e alla cottura dei cibi.
  4. La sala da pranzo: è la stanza destinata al consumo dei cibi.
  5. Il disimpegno o corridoio: è la parte della casa che consente l’accesso ad altri locali della casa stessa.
  6. Il bagno: è la stanza destinata all’igiene personale dotata di servizi e apparecchi igienici.
  7. La lavanderia: è la stanza adibita al lavaggio del vestiario.
  8. La camera da letto: è la stanza destinata al riposo e può essere matrimoniale se adibita con un letto matrimoniale, doppia a due letti singoli o singola con un solo letto singolo.
  9. Camera degli ospiti: è la stanza matrimoniale se adibita per il pernottamento degli ospiti.
  10. Balcone, terrazza o loggia: sono aperti e agibili tesi a sopperire all’assenza di un giardino.

I servizi e sistemi all’interno di una casa sono quelli usufruibili attraverso impianti rispettivamente:

  • Impianto idraulico: è un impianto costituito da tubi in grado di trasportare ed erogare acqua.
  • Impianto elettrico: è un apparato che porta corrente elettrica, quindi illuminzione e utilizzo di apparecchiature elettriche quali gli elettrodomestici.
  • Impianto a gas: è un impianto costituito da tubature che attraverso una caldaia fornisce la distribuzione di calore, acqua calda, energia termica per cucina.
  • Impianto di ricezione televisiva: è costituito da cavi per l’antenna e cavi utilizzati come mezzo trasmissivo di segnale elettrico informativo.
  • Impianto di telefonia fissa: è costituito da cavi per la ricezione delle telecomunicazioni.

Galleria d’immagini


  • Voci Correlate…

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi