La Larva (biologia)

larva insetto

La larva in biologia è il termine usato per indicare l’embrione animale, il quale diventerà adulto attraverso una o più metamorfosi.

Le sue sembianze possono essere differenti dall’individuo adulto e può passare attraverso vari stadi di trasformazione.



Tipi di larve e Larva di insetti


Il termine larva, in biologia ed etimologia, deriva dall’omogrofo latino larva che significa ‘maschera‘, e che ha assunto il significato zoologico con Carlo Linneo, botanico naturalista italiano.

Gli stadi animale chiamate spesso larve, sono categorizzate secondo il criterio di appartenenza:

  • Larve di insetti
  • Larve di invertebrati
  • Larve di vertebrati

Lo sviluppo postembrionale negli insetti è un processo di trasformazione in più fasi che ha inizio con l’uscita della larva dagli involucri protetti nell’uovo, concludendosi fino allo stadio adulto.

  • Questi insetti si dividono in differenti gruppi tassonomici:
  • quelli privi di metamorfosi (ametaboli)
  • quelli con metamorfosi completa
  • quelli con metamorfosi incompleta.

Per metamorfosi completa si indica tutte le trasformazioni di forma e struttura che subiscono molti animali al termine del loro sviluppo embrionale.

Per metamorfosi incompleta si intende tutte le trasformazioni con stadi morfologicamente simili, il cui termine esatto è ‘neanide‘.

Il ciclo vitale delle larve può essere molto più lunga di quella adulta che ha breve durata, anche di un solo giorno.

Larva di invertebrati


Per tutti i gruppi di invertebrati vale la stessa regola generale, le larve e lo sviluppo avviene in modo a volte molto complesso.

Larva di vertebrati


Con il termine larva si indicano talvolta anche gli stadi giovanili liberi di pesci e anfibi, che subiscono profonde trasformazioni prima di diventare adulti.

Negli anfibi, un esempio di trasformazione complessa, è dove si passa dalla respirazione a mezzo di branchie alla respirazione a mezzo di polmoni.

Alcuni nomi di stadi animali chiamate spesso larve


  • Idrozoi: classe del phylum degli Cnidari (nome larva planula)
  • Crostacei: animali acquatici marini (nome larva nauplio)
  • Crostacei decapodi: classe Malacostraca (nome larva zoea)
  • Effimere, grilli, locuste, cavallette, emitteri, ecc…: (nome larva neanide)
  • Libellule: (nome larva naiade)
  • Farfalle: ordine lepidotteri (nome larva bruco)
  • Coleotteri, imenotteri come api, formiche e vespe: (nome larva larva)
  • Ditteri: raggruppamento delle mosche comuni e della carne (nome larva cagnotti o bigattini)
  • Molluschi e Anellidi: (nome larva trocofora)
  • Altri molluschi: (nome larva veliger)
  • Molluschi bivalvi d’acqua dolce: (nome larva glochidio)
  • Lamprede: vertebrati acquatici privi di mandibole (nome larva ammocete)
  • Osteitti: pesci ossei (nome larva avannotto)
  • Anguilliformi: pesci con corpo serpentiforme (nome larva leptocefalo)
  • Anfibi: animali vertebrati (nome larva girino)
  • Stelle marine: (nome larva bipinnaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi con un amico/a o sul tuo social preferito. Se invece vuoi restare sempre aggiornato/a sui nuovi argomenti iscriviti alla nostra Newsletter



I commenti sono chiusi.


  • Informazioni su questo sito

    AbcSapere.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Si informa inoltre che tutti gli argomenti trattati sono solo a scopo informativo, e in nessun caso devono sostituire il parere di un professionista o parere medico. Si raccomanda quindi, sempre e comunque, una consultazione con uno specialista del settore…


    Licenza Creative Commons
    Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.