Settimana nel calendario

settimana giorni calendario periodi di tempo

La settimana, nel calendario, consiste in un ciclo di sette giorni, la cui valenza dipende dal calendario lunisolare.

Nei calendari moderni, la settimana corrisponde a sette giorni, e un anno è composto da poco più di 52 settimane.

La settimana nel calendario


Introduzione


La settimana è una unità di tempo, è il periodo standar utilizzato nel calendario dell’anno per un ciclo di sette giorni.

I giorni della settimana, prendono il nome da pianeti classici o dei greci.

Il termine “settimana“, è talvolta esteso per riferirsi ad altre unità di tempo.

Definizione


Il termine “settimana“, è talvolta ampliato per riferirsi ad altre unità di tempo che comprendono alcuni giorni.

Per definizione, una settimana è una unità di tempo pari a sette giorni.

E’ un periodo di tempo utilizzato in un calendario standar per i cicli di giorni di riposo nella maggior parte del mondo.

I giorni della settimana prendono il nome da pianeti classici, e tale settimana può essere chiamata una “settimana planetaria“.

Nella Bibbia, i giorni di una settimana sono numerati con il primo giorno, come giorno di culto cristiano, e settimo giorno come il giorno del sabato.

Molti paesi del mondo, considerano la domenica come il primo giorno della settimana.

In gran parte del Medio Oriente, la settimana inizia il sabato, mentre lo standar internazionale ISO ha lunedì come primo giorno della settimana.

Termine


La settimana di sette giorni è chiamata così da una parola che deriva da “sette“.

Il calendario romano della settimana, si diffuse in tutto l’impero decretandone il successo e a farne una istituzione.

I romani usavano un ciclo di otto giorni detto nundium, che significa periodo di nove giorni, utilizzato per i mercati.

I primi calendari cristiani, erano di origine ebraica, usavano la settimana ebraica e onoravano il sabato.

Lo sviluppo del cristianesimo antico, decretò che il giorno di riposo secondo i vangeli è il giorno successivo al sabato (giorno nel quale Cristo è risorto); da qui la decisione di rendere festivo la domenica (dies Domini).

La settimana ebraica variò con quella cristiana, che a Roma si diffuse con quella astrologica.

Quando la Chiesa conquistò la supremazia religiosa nell’impero, l’uso dei termini restò pressoché invariato.

Storia


La settimana e l’osservanza del sabato, come giorno di riposo da consacrare a Dio, si fondano sulla Bibbia (Genesi) e sui comandamenti.

La settimana entrò anche nella pratica dei Caldei, un popolo semita abitante la parte meridionale della Mesopotamia.

La loro cultura tipica, consisteva in una lettura astrologica, associando ogni ora del giorno ad un pianeta, che ne determina la qualità.

L’associazione ad un certo pianeta, rende così un’ora adatta alla preghiera ed al culto.

Per l’astronomia antica, i pianeti che si muovono nel cielo delle stelle fisse, sono:

  • Saturno
  • Giove
  • Marte
  • Sole
  • Venere
  • Mercurio
  • Luna

Questi nomi sono di origine latina, e sono i corrispondenti romani di quelli greci.

Anche l’ordine è quello in uso tra gli astronomi di epoca ellenistica, e corrisponde all’ordine dei periodi orbitali o delle distanze dalla Terra decrescenti.

La settimana astrologica che oggi usiamo, è nata da un complesso di contributi:

  • ebraico: come istituzione sacra
  • egizio: la suddivisione del giorno in 24 ore
  • caldeo: le corrispondenze astrologiche
  • ellenistico: ordine dei pianeti
  • latino: nomi dei pianeti
  • cristiano: emancipazione dalla matrice giudaica e definitiva consacrazione e diffusione della settimana

Gli ebrei chiamano il pianeta SaturnoShabtai“, cioè il pianeta del sabato: adottando un processo inverso a quello dei caldei, hanno dato al pianeta il nome del giorno della settimana.

Anche l’Islam adottò la settimana, seppure con variazioni del giorno festivo e del suo nome, analogamente a quanto fecero i cristiani.

La settimana dell’anno


Calendari


Nei calendari moderni, la settimana corrisponde a sette giorni, e un anno è composto da poco più di 52 settimane:

  • 52 settimane e un giorno
  • 52 settimane e due giorni negli anni bisestili

Lo standard internazionale ISO 8601, assegna anche un numero a ogni settimana dell’anno.

Le settimane che si trovano parte in un anno e parte in un altro, vengono considerate appartenenti all’anno che le contiene per almeno quattro giorni:

La settimana 01 dell’anno è quindi la prima settimana che contiene quattro o più giorni del nuovo anno.

Può essere anche definita:

  • la settimana che contiene il primo giovedì dell’anno;
  • la settimana che contiene il 4 gennaio;
  • la settimana che inizia con il lunedì fra il 29 dicembre e il 4 gennaio.

Ne deriva che se il 1º gennaio è un lunedì, martedì, mercoledì o giovedì, allora è nella settimana 01.

Se è un venerdì, sabato o domenica, allora appartiene all’ultima settimana (52ª o 53ª) dell’anno precedente.

52 0 53 settimane


Secondo lo standar internazionale ISO, in un anno sono presenti 52 o 53 settimane.

Gli anni costituenti di 53 settimane, possono essere individuati secondo la definizione:

  • anni comuni che iniziano di giovedì (D), e anni bisestili che iniziano di mercoledì (ED) o giovedì (DC)
    • anni comuni che terminano di giovedì (D); anni bisestili che terminano di giovedì (ED) o venerdì (DC)
    • anni comuni in cui il 1° gennaio e il 31 dicembre ricorrono entrambi di giovedì.

Giorni della settimana


I giorni della settimana, sono stati originariamente chiamati con i nomi di pianeti classici.

L’ordine dei nomi dei giorni feriali, non è l’ordine classico dei pianeti.

I sistemi delle ore planetarie, invece, hanno portato a giorni successivi che sono stati chiamati per i pianeti.

Il sistema ecclesiastico, non astrologico, di numerazione dei giorni della settimana è stato adottato nella tarda antichità.

Questo modello, che vede il Mercoledì come metà settimana, divenne prevalente nel cristianesimo orientale.

I giorni della settimana, corrispondenti ai pianeti e divinità greco-romane, quindi sono:

  • Domenica: pianeta Sole, divinità Elio-Sol
  • Lunedì: pianeta Luna, divinità Selene-Luna
  • Martedì: pianeta Marte, divinità Ares-Marte
  • Mercoledì: pianeta Mercurio, divinità Hermes-Mercurio
  • Giovedì: pianeta Giove, divinità Zeus-Giove
  • Venerdì: pianeta Venus, divinità Afrodite-Venere
  • Sabato: pianeta Saturno, divinità Cronus-Saturno

Voci correlate


Link esterni




Ti è piaciuto questo articolo? Condividi con un amico/a o sul tuo social preferito. Se invece vuoi restare sempre aggiornato/a sui nuovi argomenti iscriviti alla nostra Newsletter


I commenti sono chiusi.