Come riconoscere i sintomi della Premenopausa

Menopausa sintomi

La Premenopausa è il momento in cui la donna vive un periodo nel quale spesso non si accorge nemmeno di viverla, è il momento in cui il corpo si prepara ad un cambiamento.

Per riconoscerne i segnali dell’inizio della menopausa, e togliere qualsiasi dubbio, è bene innanzitutto rivolgersi al ginecologo.

I sintomi della premenopausa non si devono ignorare e soprattutto non sottovalutare, il primo fattore è l’età, così, se la donna è intorno ai 45 anni, allora potrebbe effettivamente essere premenopausa.

I sintomi della Premenopausa

  • Uno dei sintomi più ricorrenti quando una donna si trova nel periodo della premenopausa è il cambiamento di umore improvviso, naturalmente per riconoscere questo sintomo si deve valutare se è dovuto ad altri fattori che lo giustificano.
  • Il mal di testa è uno dei sintomi che molte donne hanno nel periodo del ciclo, questo sintomo è più accentuato nel periodo della premenopausa.
  • In questo periodo anche la temperatura corporea lancia un segnale, nella premenopausa infatti i livelli di calore aumentano improvvisamente, così come le vampate compaiono all’improvviso, esse scompaiono altrettanto.
  • Alle vampate si associa anche la stanchezza fisica, le energie all’improvviso sembrano venire a mancare, così, se appare la stanchezza e un sonno improvviso, potrebbe trattrarsi di un sintomo di premenopausa.
  • Per quanto riguarda il sonno, un’altro sintomo potrebbe essere passare una notte in bianco oppure svegliarsi nel bel mezzo della notte e non riuscire più a riaddormentarsi.
  • Naturalmente, se la mancanza di sonno non è provocata da particolari situazioni di preoccupazione o di stress, è un chiaro sintomo della premenopausa.
  • Svegliarsi durante la notte e trovarsi in un bagno di sudore, a meno che non sia stato provocato da un incubo, potrebbe essere sintomo della premenopausa; naturalmente bisogna valutare prima se la temperatura in casa o se la sudorazione dipende proprio da questo.
  • Nella premenopausa anche i capelli subiscono un cambiamento, con l’abbassamento dei livelli di progesterone e di estrogeni aumentano gli ormoni maschili, potrebbe accadere quindi che i capelli diventino più sottili e cadono più abbondantemente.
  • Associata alla premenopausa si verifica anche il calo del desiderio sessuale, a causa del calo di estrogeni la produzione di ormoni diminuisce e potrebbe verificarsi quindi la secchezza vaginale.
  • Associata alla secchezza vaginale nel periodo della premenopausa, e per la mancanza di ormoni che rende la vagina facile preda dei batteri, è facile che si verificano infezioni come la cistite.

Conclusione

Durante l’invecchiamento il metabolismo del corpo di una donna rallenta causando l’aumento di peso, questo cambiamento viene quindi associato alla premenopausa.

Anche le palpitazioni accelerano scatenando cambiamenti ormonali, naturalmente se queste hanno breve durata, in caso contrario, se il battito cardiaco dura più a lungo, potrebbe non dipendere dalla premenopausa.

Menopausa diagnosi

In ogni caso la donna, con l’avvicinarsi dell’età tra i 45-50 anni, è opportuno rivolgersi sempre e comunque al medico, solo con la visita specifica da un ginecologo e con specifiche analisi, può assicurarsi di essere in premenopausa.

Rispondi