Perché le mutazioni del DNA è causa di tumori?

Mutazione DNA causa tumore

Le mutazioni spontanee del Dna sono la causa principale di circa due terzi dei tumori negli adulti.

Secondo uno studio della ‘Johnas Hopkins University‘, sono stati individuati 22 tipi di tumori in cui, come ruolo principale, viene definita ‘sfortuna’.

La ‘sfortuna‘, che scatena la mutazione del Dna spontanea, secondo quanto emerge dalla ricerca, è una replicazione casuale delle cellule di alcuni tessuti.

Il suo ruolo, tuttavia, considerato primario, non ha a che vedere con i nove tipi di cancro che invece prevalgono su altri fattori.

I risultati dello studio, pubblicato sulla rivista ‘Science‘, mette in evidenza un apporto minimo o nullo al rischio da parte di stili di vita o cause ereditarie.

Uno degli autori spiega che tutti i tumori sono causati da una combinazione di sfortuna, ambiente ed eredità.

Bert Volgenstein, l’autore in questione, afferma che i fumatori nei quali non si sviluppa alcun tumore sono attribuiti a buoni geni, si possono ritenere solo fortunati.

I cambiamenti di stile di vita invece possono avere un impatto positivo su alcuni tumori, mentre per altri non hanno alcuna influenza.

Le mutazioni casuali che possono dar vita al cancro, sulle replicazioni del Dna delle staminali di vari tessuti, dal polmone al colon e all’intestino, si concentrano su 31 diversi tessuti.

Nei casi invece che prevalgono altri fattori, fra cui polmoni, fegato e tiroide, a decidere sono spesso l’ambiente e la famiglia anche se combinati con la ‘sfortuna’.

Rispondi