• Stai Visualizzando: natura » Risorsa natuarle la materia prima della Terra

Risorsa natuarle la materia prima della Terra

Una risorsa naturale è la materia prima del nostro pianeta che, trasformata e valorizzata, è in grado di produrre un certo valore e dare quindi un significativo contributo all’evoluzione del sistema economico.

Le sostanze e l’energia presenti sulla Terra, così come l’aria atmosferica, i mari e le acque, sviluppandosi nei secoli, hanno dato vita alla vegetazione e agli animali sul suolo terrestre, risorsa fondamentale per lo sviluppo della specie e di altre risorse.

Le principali risorse naturali antiche erano costituite dai frutti che produceva la terra, l’agricoltura, la pesca, la caccia e altre materie primarie come ferro, bronzo e rame per la fabbricazione di utensili, armi e così via.

Le risorse, quindi, essenziali per il sostentamento di tutte le forme di vita animale e vegetale, sulla disponibilità e qualità, anche l’uomo ne ha tratto il suo beneficio sviluppando, in ambito socio-economico, la capacità di utilizzarle e modificarle.

Le risorse naturali sono:

  • risorse idriche;
  • risorse energetiche;
  • risorse minerarie;
  • risorse biologiche.

Queste risorse possono essere suddivise in:

  1. Risorse rinnovabili: cioè che si rigenerano costantemente, ossia che non si esauriscono e sono quindi sfruttabili, come ad esempio il vento, il terreno agricolo, gli alimenti, ecc…
  2. Risorse non rinnovabili: cioè quelle risorse disponibili in quantità finita o limitata, ossia destinate all’esaurimento nel lungo periodo, come il carbone, il petrolio, il gas naturale, ecc…

Le fonti rinnovabili, tuttavia, anche se la Terra è in grado di rigenerare molte cose, a volte ci impiega molto più tempo e, quindi, un uso eccessivo può rendere queste risorse non rinnovabili.


Le risorse naturali

Risorse idriche: con tale termine si indicano tutte le varie forme di disponibilità dell’acqua, una sostanza indispensabile all’uomo e all’ecosistema in cui vive, che al tempo stesso abbondante e disponibile oppure scarsa e indisponibile.

Le risorse d’acqua possono essere sorgenti idriche, fiumi, laghi e falde acquifere vitali per la biosfera assieme all’ossigeno, rinnovabile e di pendente dal ciclo dell’acqua e anche dalla permeabilità e sfruttamento dei suoli e dal livello del territorio, infatti, l’acqua, è di tutte la risorsa meno sostituibile e più essenziale.


Risorse energetiche: le fonti di energia sono le sorgenti di energia a disposizione dell’uomo, possono essere utilizzate per eseguire un lavoro e/o produrre calore.

Quelle convenzionali, ormai non più sufficienti al nuovo sviluppo, furono sostituite gradualmente da quelle dei combustibili, come il carbone, per arrivare poi al petrolio e al gas naturale.

A causa del problema energetico mondiale, nasce la sensibilizzazione sull’uso razionale delle risorse avviando nuove ricerche di fonti di energia alternative ai combustibili, divenute risorse limitate e quindi fonti esauribili.

Lo sviluppo tecnologico di tali fonti ci porta al risparmio energetico ma che, tuttavia, sono destinate a problematiche anche per le preoccupazioni intorno ai cambiamenti climatici in atto.

Oggi, con il concetto di risorsa naturale, si estende anche alla risorsa ambientale come la biodiversità e la lotta all’inquinamento, tutela del paesaggio ecc…

Risorse minerarie: i minerali sono corpi inorganici e naturali e sono parte delle materie prime del nostro pianeta di estrazione dalla crostra terrestre e dagli oceani a mezzo di risorse energetiche, quali ferro, zinco, rame, nichel, terre, silicio, ecc…

Queste risorse rappresentano una ricca fonte la cui lavorazione, trasformazione e utilizzo permette la produzione di materiali utilizzati a sua volta per la realizzazione di macchinari adibiti alla trasformazione di altre materie prime in prodotti finiti destinati al consumo nella società.


Risorse biologiche: con tale termine si indica tutto ciò che proviene dalla biosfera e dal mondo animale sotto forma di risorse coltivabili o sfrutatbili, come mari, foreste, pascoli, suolo agricolo, e che contribuiscono a dar vita ai prodotti alimentari come carne, pesce, frutta e ortaggi.

I prodotti alimentari, immessi nella catena alimentare umana e animale stessa, è un fabbisogno primario di sopravvivenza.

Anche il legname fa parte di tale categoria come materiale da costruzione, come anche i materiali tessili prodotti dal mondo animale e vegetale che sono destinati in massima parte all’abbigliamento.


Risorse rinnovabili: che sia di materia o di energia, le risorse rinnovabili sono risorse natuarli che, per caratteristiche naturali o per effetto della coltivazione dell’uomo, si rinnovano nel tempo.

Per risorse rinnovabili, quindi, si intende tutte quelle risorse disponibili per la sopravvivenza umana non esaurubili.


  • Voci Correlate…

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi