Come Perdere 7-8 chili con la Dieta del Minestrone

Dieta del minestrone

La dieta del minestrone è ipocalorica e ipoproteica, è utilizzata in campo medico soprattutto per obesità e alcune patologie.

Essa viene consigliata anche a chi deve affronatre un’intervento chirurgico, e viene chiamata così appunto per i suoi ingredienti.

Gli ingredienti maggiormente utilizzati sono verdure come: cavolfiori, prezzemolo, sedano, spinaci, cipolle e altre tipi di ortaggi.

Essendo ipocalorica riduce il consumo di pasta, pane e riso, quindi grassi e carboidrati.

Dieta del Minestrone: Pro e contro

Per perdere nell’arco di due settimane 7-8 chili, è consigliato provare a seguire la dieta del minestrone perché depura l’organismo.

Il suo scopo infatti è disintossicante proprio perché si assumono circa due litri di liquidi giornalieri.

Seguire questo tipo di dieta potrebbe per i primi giorni procurare alcuni fastidi come diuresi abbondante, dolori agli arti e giramenti di testa.

Perché sia efficace bisogna prestare attenzione alle dosi e seguirla almeno sette giorni di seguito.

Dieta del Minestrone: dieta tipo

Colazione: Tè + 1 frutto
Ore 10: Tè oppure succo di frutta senza zucchero
Pranzo: Minestrone + 1 frutto
Spuntino: Tè oppure succo di frutta senza zucchero
Cena: Minestrone + 1 frutto.

Minestrone tipo

Consigli: Dato che la dieta del minestrone potrebbe procurare fastidi come capogiri, diuresi e dolori agli arti, il consiglio è di cominciarla nel weekend quando cioè non si è al lavoro e siamo più rilassate.

Se siamo assaliti da attacchi di fame, il minestrone si può mangiare ogni volta e nella quantità che vogliamo.

Per quanto riguarda la frutta, è sconsigliato mangiare banane e uva.

Rispondi