• ABCSapere è un progetto libero rivolto a tutti e consultabile liberamente sul Web. L’obiettivo è il raggiungimento di informazione a livello globale incoraggiando le persone a comprendere e ad avere opinioni diverse.

Animali o Animalia definizione e significato

Gli animali, o metazoi, sono organismi viventi presenti sulla Terra e comprendono più di 1.800.000 specie.

Le specie nel regno animale , via via scoperte, sono in costante crescita e alcune stime portano fino a 40 volte più superiore della numerità reale.


Il Regno Animale

Il regno animale è un raggruppamento di categorie tassonomiche definite dal sistema di classificazione scientifica.

Ad esso appartengono tutti le specie con differenziamento cellulare, nutrizionale e mobili durante almeno uno stadio della loro vita.

Gli animali, con poche eccezioni, si nutrono e consumano materiale organico, respirano ossigeno, si muovono e crescono.

La disciplina che studia gli animali è detta Zoologia, mentre il termine animale, pur se erroneamente, si riferisce comunemente a quelli che non sono esseri umani, il cui termine corretto sarebbe invece ‘animali non umani‘.

La nascita della vita è avvenuta nell’ambiente acquatico, nel quale molti animali viventi conosciuti abitano prevalentemente in quest’ambiente.

Nel corso delle ere geologiche, vari gruppi di animali viventi si sono adattati dall’acqua ad uno spazio nell’ambiente terrestre, mentre altri si sono adattati per una vita di simbiosi o parassitismo.

Il passaggio dall’ambiente acquatico a quello terrestre è avveuto grazie all’azione fotosintetica delle alghe unicellulari prima e delle piante poi, che hanno via via arricchito l’atmosfera di ossigeno.


Struttura degli animali

Gli animali, con diverse eccezioni, hanno un corpo differenziato in quattro tessuti distinti: epiteliale, connettivo, muscolare e nervoso.

Tutti gli animali presentano una struttura formata dal tagumento, ossia un rivestimento simile alla pelle, e al sistema nervoso in rapporto tra loro e che dipendono strettamente dall’ambiente in cui gli organismi vivono.

Gli animali devono procurarsi l’alimento di cui hanno bisogno per la sopravvivenza, essi si nutrono di piante, altri animali o resti di altri animali, e come per gli altri sistemi e apparati, le modalità di sviluppo riguardo alle abitudini alimentari, alla digestione e ai propri processi metabolici, sono differenti.

Il sistema circolatorio di un animale svolge la funzione di distribuzione delle sostanze nutritive alle cellule del corpo, contenendo eventualmente anche cellule e pigmenti respiratori e quindi distribuire l’ossigeno.

L’apparato circolatorio può essere chiuso, come negli Anellidi, Vertebrati e Molluschi cefalopodi, o aperto, come negli Insetti e altri Molluschi, o mancare del tutto.

Gli organismi unicellulari sono in grado di rispondere a uno stimolo esterno con una reazione, dimostrandosi eccitabili o irritabili, il sistema nervoso alle forme pluricellulari è capace di gestire e coordinare le funzioni dei vari tessuti, apparati e sistemi in modo che essi agiscano come un’unità.

La riproduzione di un animale può avvenire sessualmente o asessualmente, quest’ultima, tipica dei Batteri e dei protozoi, è molto meno diffusa ed è presente solo nei meno evoluti.


Classificazione degli animali

Le diverse classificazioni degli animali si sono evolute nel corso degli anni, le prime di esse si basavano perlopiù su caratteristiche morfologiche in considerazione di caratteri diversi.

Successivamente gli organismi sono stati raggruppati secondo il loro sviluppo embrionale, tutt’ora, come avviene per gli altri regni, si cerca invece una classificazione basata su studi di genetica molecolare.

Il promotore della Zoologia moderna, considerato il padre fondatore, è Aristotele con le sue prime osservazioni tassonomiche pur non avendo mai proposto un sistema esaustivo e scinetifico.

Dalle sue notazioni emerge una primitiva suddivisione del regno animale affine per certi aspetti a quella moderna, le cui teorie ebbero molto successo nel corso del tempo e perdurarono per circa duemila anni.

  • Categorizzazione del Regno animale

Sottoregno Parazoa: rappresenta un sottoregno animale a cui appartengono solo i poriferi o spugne.

Sottoregno Placozoa: organismi marini di acque basse, microscopici.

Sottoregno Mesozoa: ossia animali di mezzo, organismi pluricellulari dalla non chiara origine evolutiva.

Sottoregno Eumetazoa: rappresentano un sottoregno a cui appartengono la stragrande maggioranza degli organismi animali, e si suddivide in rami: Ramo Radiata, Ramo Bilateria, a cui si aggiunge un’ulteriore classificazione tassonomica.


La Zoologia

La zoologia è la disciplina biologica che si occupa dello studio degli animali e dei protozoi, essa si divide in:

  • Branche generali
  • Branche sistematiche
  • Branche miste

Le Branche generali studiano: l’Anatomia comparata, l’Snatomia dei mamiferi, l’Etologia, la Fisiologia animale, la Fisiologia comparata, la Neuroetologia, la Paleozoologia, la Sistematica animale, la Zoogeografia, la Zoomusicologia e la Zoosemiotica.

Le Branche sistematiche studiano: la Protozoologia, la Malacologia, la Nematologia, la Elmintologia, l’Artropologia, la Carcinologia, la Aracnologia, l’Entomologia, l’Ittologia, l’Erpetologia, l’Ornitologia e la Mammologia.

Le Branche miste studiano: l’Antropologia, l’Embriologia, la Medicina veterinaria e la Zootecnica.


  • Voci Correlate

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi