Le Case in Astrologia

Le Case in Astrologia sono le suddivisioni della carta natale di una persona, detti anche campi o settori, le Case sono 12 e rappresentano l’identificazione all’interno del cerchio dello Zodiaco.

Rappresentate in un grafico a spicchi, simboleggiano il cielo al momento della nascita dell’individuo.

Nei dodici segmenti si collocano anche i Pianeti e i dodici segni zodiacali, rappresentando il percorso del Sole e dei Pianeti nell’arco di una giornata.

La rotazione della Terra su stessa causa la rotazione apparente del cielo, quindi anche dei settori zodiacali e, ogni 2 ore circa, ad Est sorge un nuovo segno zodiacale e il settore opposto tramonta ad Ovest.

Simile ad un disco orario i Pianeti si troveranno in una posizione rispetto alla linea dell’orizzonte delimitata dall’asse, AscendenteDiscendente, e alla linea del meridiano del luogo, identificata con l’asse verticale Medium CoeliImum Coeli.


Domificazione e Suddivisione

La prima suddivisione dello Zodiaco in case è documentata nel Tetrabiblos di Tolomeo, un’opera astrologica di quattro libri scritta nel II secolo, considerata testo fondamentale dell’Astrologia classica che sta alla base dell’Astrologia occidentale.

Per Domificazione si intende il calcolo delle Case secondo diversi criteri matematici utilizzando appositi calendari compilati.

I metodi utlizzati tuttavia sono differenti, dal Risorgimento ad oggi quelli più diffusi sono quelli di Placido, Koch e Regiomontano.

Il grafico zodiacale è diviso in quattro quadranti:

  • L’orizzonte visibile orizzontalmente che delinea l’asse ascendentediscendente.
  • Il meridiano visibile verticalmente che delinea il Medio Cielo o Medium Coeli, e il Fondo Cielo o Imum Coeli.

La parte sopra l’orizzonte è la parte superiore e diurna, corrispondente alla parte sinistra del corpo.

La parte sotto l’orizzonte è la parte inferiore e notturna, corrispondente alla parte destra del corpo.

L’interpretazione della personalità di una persona da parte degli astrologi, si effettua a seconda della posizione dei Pianeti sotto o sopra l’orizzonte.

A loro volta i quattro quadranti sono suddivisi in tre settori per un totale di dodici case, come i segni zodiacali.

La prima casa inizia con l’Ascendente, segue poi la quarta casa (Imum Coeli), si passa attraverso il Discendente, si tocca il Medium Coeli, decima casa, concludendo con il ritorno all’Ascendente.

La quarta casa è il punto opposto al luogo di osservazione, Nadir, mentre la decima casa corrisponde allo Zenit.

Le case astrologiche si possono estendere sia su un solo segno zodiacale, su due (in maggioranza), su 3 (in misura minore) o più mano a mano si avvicina a circoli polari.

Le case si dividono in:

  • Angolari: Case I, IV, VII e X corrispondenti ai segni cardinali, inizio stagione.
  • Succedanee: Case II, V, VIII e Xi corrispondenti ai segni fissi, centro stargione.
  • Cadenti: Case III, VI, IX e XII corrispondenti ai segni mobili, fine stagione.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi