• ABCSapere è un progetto libero rivolto a tutti e consultabile liberamente sul Web. L’obiettivo è il raggiungimento di informazione a livello globale incoraggiando le persone a comprendere e ad avere opinioni diverse.

Il Coniglio nano caratteristiche

Il Coniglio nano è un animale estremamente delicato e necessita di cure molto specifiche, proprio per le sue piccole dimensioni.

A differenza del Coniglio, il loro peso solitamente non supera i 2 kg e le sue dimensioni sono ridotte, circa 50 cm, inoltre può avere 3/4 conigli a gestazione.


Conoscere il Coniglio nano

Il Coniglio nano ha il corpo piccolo e forme arrotondate, ha un manto soffice e può avere il pelo corto o lungo e diversi colori a seconda della razza.

L’accoppiamento può avvenire già a quattro mesi e può avere un massimo di tre/quattro conigli a gestazione.

La gravidanza dura all’incirca trenta giorni durante i quali è consigliabile mettere dentro la gabbietta dei pezzi di lana o di stoffa, mentre nel frattempo la coniglietta vi aggiungerà un pò dei suoi peli.

Data la sua delicatezza, il Coniglio nano non può essere esposto al sole molto tempo, inoltre deve essere visitato almeno ogni 6 mesi in occasione dei vaccini.

E’ importante vaccinarlo poiché potrebbe contrarre la Mixomantosi e la Malattia emorragica virale, per le quali non vi sono cure.


Alimentazione del Coniglio nano

Il Coniglio nano deve essere nutrito prevalentemente con fieno e cibi freschi come verdure, erbe di campo e frutta.

Il fieno non deve mai mancare, e le erbe di campo vanno controllati che non risultino tossiche, mentre la frutta deve essere data in piccole quantità.

Nella sua dieta si può introdurre il cibo pellettato, anche se non è fondamentale per un coniglio adulto, è però molto gradito e può essere utilizzato come premio.

Nel caso in cui non si abbia la disponibilità di acquistare un buon pellettato, è bene evitare di includerlo fra gli alimenti.

Se il Coniglio è stato acquistato e abituato a mangiare solamente cibo secco, è bene introdurre gli alimenti freschi in modo graduale, facendo sì che il suo intestino possa riadattarsi alla giusta alimentazione.


Diversità diConiglio nano

Tra le diversità di Coniglio nano, nelle sue varietà, esiste anche quella chiamata ‘Testa di Leone‘.

Il coniglio Testa di Leone è chiamato così in quanto deriva dall’incrocio fra un Coniglio nano e un Coniglio d’Angora, presenta un soffice e folto pelo attorno alla testa che ricorda la criniera di un Leone.

Il colore più diffuso, nonché anche quello più apprezzato dall’industria manifatturiera, è il bianco, ma sono ammessi tutti i colori.

Il Coniglio nano, a differenza di quello a taglia normale, ha delle orecchie più corte e difficilmente si trova in libertà.


  • Voci Correlate

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi