Cosa ci apetta dopo la nascita del bambino?

Mamma e neonato

Dopo il parto si prova un’improvvisa stanchezza, e al tempo stesso una grande eccitazione, finalmente mamma e bambino si conoscono.

Non sempre è facile prendere sonno, recuperare energia, tuttavia queste sensazioni non pregiudicheranno i primi incontri con il neonato.

Anche il bambino può essere vispo e pronto ad attaccarsi subito, oppure un pò impigrito e sonnolento tardando questo momento, ma non c’è da preoccuparsi.

La natura ha fatto in modo che queste prime poppate durino poco, appena cinque minuti per parte, preziose per entrambi.

Il bambino, infatti, non ha bisogno di succhiare a lungo, nelle prime poppate riceve il colostro, il primo latte densissimo di sostanze nutritive e antinfettive, e si può quindi permettere di imparare a succhiare e ad abituarsi.

Tornando a casa è bene mantenere questa calma, e non c’è da preoccuparsi se per una poppata il piccolo non succhia a dovere, lo farà alla successiva.

Una regola importante è non costringete il neonato a orari fissi, l’allattamento a richiesta è il modo migliore per incrementare la produzione di latte.

Difronte alle difficoltà la mamma non si deve dimenticare che l’allattamento al seno, una volta avviato, oltre a essere il migliore nutrimento permette anche una maggiore libertà d’azione perché il latte è sempre disponibile, in qualunque frangente.

Mamma e neonato stabiliscono, nel momento in cui avviene l’allattamento al seno, una simbiosi reciproca e un particolare momento di intimità, per il quale entrambi devono prendersi tutto il tempo necessario per vioverlo a pieno.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi