Cosa scatena la Cistite?

Cistite

La Cistite è un’infezione alla vescica che provoca un continuo urinare e bruciori connessi. Ma quali sono le cause che scatenano la Cistite?

I fattori che provocano la Cistite sono diversi, tuttavia si può prevenire facendo attenzione e con qualche accorgimento.

Le infezioni urinarie in questo senso sono per lo più attribuite al genere femminile, infatti i germi presenti nella regione anale possono finire rapidamente fino alla vescica a causa della scarsa lunghezza dell’uretra della donna.

Nonostante l’igiene intima che la donna effettua regolarmente è inevitabile durante il passaggio dell’urina, ed è proprio per questo che gli esperti consigliano in primo luogo di bere molta acqua perché le infezioni sono favorite se al contrario se ne beve poca.

Contro le infenzioni quindi il consiglio è di bere molta acqua, soprattutto in estate quando si suda e se si beve di meno, specialmente in Paesi stranieri durante le nostre vacanze, provoca un’infezione alle urine, causa di cistite.

Fattori che scatenano la Cistite

La cistite potrebbe essere causata anche dal rapporto sessuale, infatti i contraccettivi con spermicida presentano l’inconveniente di favorire le infezioni.

Il consiglio in questo caso, dopo il rapporto sessuale, è di urinare molto perché si espellono i batteri rimasti nell’uretra.

La pulizia è una delle regole principali per un’igiene intima ad ok, tuttavia la troppa igiene potrebbe provocare uno squilibrio della flora dando origine alle infezioni, per questo motivo il consiglio è di non utilizzare saponi troppo carichi o aggressivi.

Altri fattori che scatenano infezioni urinarie potrebbero essere anche ormonali, come ad esempio in gravidanza o anche dopo la menopausa, fattori patologici come diabete o malattie neurologiche o anche ricoveri ospedalieri.

La cistite comunque si può prevenire nei casi di meno rischio, dato che le urine sono caratterizzate da acidità provocata da antibatterici, anche l’alimentazione può venire in aiuto, o mediante assunzione di farmaci.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi