Dolore al seno è sintomo di tumore o dolore mestruale?

Dolore al seno

Spesso la donna ricorre ad una visita specialistica quando avverte dolore al seno. Ma la domanda è: Quando si avverte dolore al seno può essere sintomo di tumore?

E poi: Cosa fare in caso di dolore al seno?

Nella maggior parte dei casi però non è detto che il dolore al seno sia sintomo di tumore, infatti, questo tipo di dolore, potrebbe essere causato da una forma chiamata ‘mastodinia‘.

Nello specifico la mastodina, che si divide in ciclica e non, è collegato al ciclo mestruale che normalmente sparisce quando arriva il ciclo.

Il dolore così si manifesta alcuni giorni prima delle mestruazioni apportando cambiamenti ormonali.

Questi cambiamenti rendono il seno sensibile, tuttavia, se il dolore compare in caso di terapia ormonale, o con l’uso di contraccettivi, è bene consultare uno specialista.

Nella mastalgia non clinica invece, il dolore si manifesta dopo i 40 anni e non è collegata al ciclo mestruale, in questo caso scompare con l’arrivo della menopausa e può essere persistente.

Anche se ancora non si conoscono le cause, il dolore può essere causato anche da traumi o da angina pectoris.

Per accertarsi delle reali cause del dolore al seno, bisogna effettuare visite specialistiche e test, la ‘mammografia’ in questo caso è una delle visite consigliate, soprattutto alle donne sopra i 35 anni di età.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi