La Festa della Mamma

Festa della mamma origini

La Festa della Mamma è una ricorrenza civile diffusa quasi in tutto il mondo, e si celebra in onore della maternità e dell’influenza sociale delle madri.

La data sul calendario non è comune a tutti gli stati, la Festa della Mamma infatti viene celebrata a seconda del Paese di tradizione.

In Italia, la datazione per ricordare la Festa della Mamma, inizialmente cadeva sempre l’8 maggio, diventata in seguito una festa mobile ora si celebra la seconda domenica di maggio.

Origini della Festa della Mamma

Ci sono diverse definizioni antiche sull’origine della Festa della Mamma, si dice però che nell’antica Grecia veniva dedicato un giorno all’anno alla madre in coincidenza con le celebrazioni in onore della Dea Rea, la madre di tutti gli Dei.

Nell’ Inghilterra del XVII secolo, invece, il ‘Mother’s Day’ veniva celebrato per un’intera settimana in coincidenza con la quarta domenica di Quaresima, solo in seguito la tradizione si diffuse con il festeggiare la famiglia e la mamma a metà del periodo della Quaresima.

Negli Stati Uniti la Festa della Mamma si diffuse come festività legata ai movimenti sociali che chiedevano il suffragio alle donne e predicavano la pace.

Solo nel 1914, grazie alle petizioni di Ana Jarvis di Philadelphia, divenne una festa nazionale da tenersi ogni anno nella seconda domenica di maggio.

La Festa della Mamma, in Italia, fu celebrata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, in seguito la celebrazione è entrata a far parte del nostro calendario ricordandola la seconda domenica di maggio.

Tuttavia non esiste un giorno all’anno accomune a tutti gli Stati, in circa due terzi dei Paesi la festa è celebrata nel mese di maggio, mentre circa un quarto di essi la festeggia a marzo.

A San Marino, ad esempio, si festeggia il 15 marzo, mentre nei Paesi balcanici è l’8 marzo, invece in molti Paesi arabi la festa cade nel giorno dell’equinozio di primavera.

La Festa della Mamma nel mondo

  • Seconda domenica di febbraio: Norvegia
  • 30 febbraio: Israele
  • 3 marzo: Georgia
  • 8 marzo: Bosnia ed Erzegovina, Serbia, Montenegro, Macedonia del Nord, Albania, Bulgaria, Romania
  • Quarta domenica di Quaresima, fra il 1° marzo e 4 aprile: Irlanda, Regno Unito
  • 15 marzo: San Marino
  • 21 marzo: Arabia Saudita, Palestina, Bahrein, Egitto, Libano, Siria, Palau, Giordania, Kuwait, Emirati Arabi Uniti, Yemen, Libia, Iraq
  • 25 marzo: Slovenia
  • 7 aprile: Armenia
  • Aprile/Maggio: Nepal
  • Prima domenica di maggio: Angola, Ungheria, Lituania, Portogallo, Spagna
  • 8 maggio: Corea del Sud
  • 10 maggio: El Salvador, Guatemala, India, Messico, Oman, Pakistan, Qatar
  • 15 maggio: Paraguay
  • Seconda domenica di maggio: Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Cuba, Croazia, Rep. Ceca, Danimarca, Ecuador, Estonia, Filippine, Finlandia, Germania, Grecia, Hong Kong, Islanda, Italia, Lettonia, Malta, Malaysia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Perù, Porto Rico, Singapore, Slovacchia, Stati Uniti, Sudafrica, Svizzera, Taiwan, Turchia, Ucraina, Uruguay, Venezuela, Nigeria, Giappone
  • 26 maggio: Polonia
  • 27 maggio: Bolivia
  • 30 maggio: Nicaragua
  • Ultima domenica di maggio: Rep. Dominicana, Haiti, Francia, Marocco, Svezia
  • 26 giugno: Kenya
  • 12 agosto: Thailandia
  • 15 agosto: Costa Rica
  • 14 ottobre: Bielorussia
  • Terza domenica di ottobre: Argentina
  • Ultima domenica di novembre: Russia
  • 8 dicembre: Panama
  • 22 dicembre: Indonesia


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi