Filastrocca di Carnevale (Gianni Rodari)

La filastrocca di Carnevale dello scrittore Gianni Rodari, è un invito ad omaggiare la festa con le maschere tipiche del Carnevale.

In questa filastrocca infatti sono menzionati i personaggi storici che più lo rappresentano e le loro ripsettive raffigurazioni.

Filastrocca di Giani Rodari: Il Carnevale

Carnevale in filastrocca,
con la maschera sulla bocca,
con la maschera sugli occhi,
con le toppe sui ginocchi:
sono le toppe d’Arlecchino,
vestito di carta, poverino.

Pulcinella è grosso e bianco,
e Pierrot fa il saltimbanco.

Pantalon dei Bisognosi
“Colombina,” dice, “mi sposi?”

Gianduia lecca un cioccolatino
e non ne da niente a Meneghino,
mentre Gioppino col suo randello
mena botte a Stenterello.

Per fortuna il dottor Balanzone
gli fa una bella medicazione,
poi lo consola: “E’ Carnevale,
e ogni scherzo per oggi vale.”



Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi