• ABCSapere è un progetto libero rivolto a tutti e consultabile liberamente sul Web. L’obiettivo è il raggiungimento di informazione a livello globale incoraggiando le persone a comprendere e ad avere opinioni diverse.

La Pasta Madre

Impasto

La Pasta madre è una ricetta della cucina italiana dai sapori tradizionali.

Essa è utilizzata soprattutto dai panificatori nella preparazione di °Panettoni, Colombe, °Pandori e particolari tipi di pane.

E’ chiamata anche lievito acido, pasta acida, lievito madre e lievito naturale, ed è composta con: farina e acqua acidificata da lieviti e batteri lattici che attivano la fermentazione.

Rispetto al comune lievito di birra, la Pasta madre porta vantaggi per la sua conservabilità proprio perché naturale, ed è per questo che il suo uso attuale sotto il profilo nutrizionale porta vantaggi.

Dal punto di vista nutrizionale, porta maggiore digeribilità proprio grazie alla lunga fermentazione e all’azione batterica, riducendo l’indice glicemico e una minore sensibilità verso alcune sostanze come glutine e lieviti.

In quanto alla sua preparazione ci sono diverse opinioni: solo acqua e farina lasciando fermentare, per alcuni, aggiungere zuccheri per aiutare la fermentazione per altri, tuttavia gli ingredienti di base sono fondamentali.

Per preparare la Pasta madre occorre acqua e farina:

  • L’acqua non deve essere troppo dura, né troppo poca e colorata.
  • La farina invece deve provenire da cereali con un elevato contenuto proteico.
  • Meglio se ecologica.

Una soluzione alla sua durezza dell’acqua, è quella di fare bollire l’acqua del rubinetto e aspettare che il calcare si depositi lasciandola riposare a temperatura ambiente.


  • Voci Correlate

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi