Mistero cosa significa?

Mistero pseudoscienza

La definizione di mistero è fenomeno, un avvenimento che non si può spiegare o intendere razionalmente.

Per mistero si intende un comportamento misterioso, sfuggente, fatti o parole simboliche consacrate a particolari culti.

Nell’antico mondo greco-romano le cerimonie, conosciute e praticate dai soli iniziati, in particolari culti, sono definiti misteri orifici, dionisiaci, eleusini, cabirici, i misteri di Iside e di Mitra, iniziare ai/nei misteri.

Nel Medioevo, con il termine mistero, è una azione scenica di soggetto sacro, generalmente in volgare e con accompagnamento musicale.

Il mistero nella teologia cattolica indica verità, rivelata da Dio, che trascende l’umana intelligenza e che per il credente è materia di fede:

  • Il mistero dell’Eucarestia.
  • I misteri del Rosario.
  • I quindici gaudiosi.
  • I cinque dolorosi.
  • I cinque gloriosi.
  • I misteri relativi alla vita di Gesù e della Madonna.

Con la parola Mistero si indica anche tutto ciò che non si può intendere, penetrare o spiegare chiaramente, e che per questo attrae o esercita un certo fascino, più genericamente rappresenta un fatto, avvenimento che sia oscuro, inspiegabile, nascosto.

La molteplicità del suo significato può essere inteso anche come mistero di una persona per il suo comportamento o carattere, o perché nasconde i suoi pensieri e le sue intenzioni, costituisce per gli altri un enigma suscitando quindi interesse e curiosità.

Mistero può anche significare rispondere in modo vago, misterioso, evasivo, in particolare fare mistero, agire o parlare in modo coperto, tenere celato.

In conclusione, con il termine Mistero, si indica cosa che esula dai limiti della capacità razionale dell’uomo, indecifrabile, nascosta, oscura.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi