Perché la Casalinga equivale alla donna in carriera?

Il lavoro della casalinga è un lavoro vero e proprio, anche se spesso sottovalutato e non considerato, è invece un lavoro duro e senza renumerazione.

Per la donna che svolge le sue mansioni in casa e per la casa, il lavoro della casalinga è un lavoro a tutti gli effetti.

La casalinga lavora sette giorni su sette, si occupa dei figli, delle mansioni domestiche, della cucina, rammenda, fa da accompagnatrice, da maestra e così via.

Si occupa in pratica di molte mansioni e lavoretti i quali, purtroppo, non le vengono neanche riconosciuti.

Chi è la casalinga

La casalinga è la donna che ama occuparsi della famiglia, colei che che per scelta volontaria gestisce la casa e i problemi associati alla sua sfera familiare.

Tuttavia ci sono anche donne che sono casalinghe quasi per obbligo, a seconda dei casi e delle problematiche familiari e sociali.

Al contrario invece, e ciò è un dato di fatto sempre più crescente, molte sono le donne che si dividono tra il lavoro ‘di ufficio‘ e quello di casa.

Essere casalinga è un mestiere a tutti gli effetti, equivale pertanto a quello di una donna in carriera.

La donna di casa, ipotizzando che percepisca un salario, dovrebbe essere remunerata di circa 7000 euro mensili se si prendono in considerazioni tutte le sue mansioni svolte ogni giorno.

Per la famiglia il ruolo della casalinga è molto importante, in quanto è il pilastro principale che manda avanti il tutto nella società.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi