La scienza

Scienza e conoscenza

Il termine scienza deriva dal latino scientia e significa conoscenza, il suo significato indicava qualsiasi sistematica o formulazione della conoscenza.

La scienza, quindi, è un sistema di conoscenze grazie all’attività di ricerca con procedimenti in modo scientifico per descrivire ciò che è in realtà un dato fenomeno.

Significato di scienza

Anticamente la scienza aveva lo stesso significato della filosofia, oltre allo studio delle scienze naturali, tuttavia, essa comprendeva anche quelle morali.

Il termine di scienza, nell’antica Grecia, era detto episteme, il quale indicava un sapere stabilito su fondamenta certe al di sopra di ogni possibilità di dubbio.

Sotto questo punto di vista gli veniva conferito un valore sacro che consentiva di acquisire la saggezza e la sapienza.

A partire dall’illuminismo il suo significato passa ad indicare tutte quelle discipline che chiamiamo scienze naturali.

Nel Novecento, con la cosiddetta crisi dei fondamenti e l’introduzione del principio di falsicabilità di Karl Popper, filosofo e epistemologo austriaco, la scienza ha rinunciato infine anche ad affermare l’assoluta verità delle proprie affermazioni, approdando alla congettualità del (non) sapere.

L’insegnamento della scienza e la ricerca scientifica, oggi, vengono praticati prevalentemente nelle università, in istituti, enti di ricerca e imprese, vi sono anche organizzazioni non inserite nel mondo accademico che si dedicano all’osservazione scientifica.


Il metodo scientifico

Il metodo scientifico o metodo sperimentale, è il metodo con il quale la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile.

Con il metodo scientifico si intende l’osservazione sperimentale di un evento naturale, la formulazione di un’ipotesi generale sotto cui questo evento si verifichi e la possibilità di controllo dell’ipotesi mediante osservazioni successive, dirette in natura o attraverso la riproducibilità tramite esperimenti in laboratorio.

In tale senso essa si propone di pervenire a una conoscenza sia qualitativa che quantitativa dei fenomeni osservati.

Le scienze, quindi, possono essere definite come sistema di conoscenze, con distinzioni tra le scienze esatte, quelle applicate e scienze molli, ossia accademiche.


Leggi della scienza

In ambito tecnico-scientifico i termini utilizzati hanno un preciso significato:

  • Ipotesi: è un preconcetto non ancora supportato da verifiche sperimentali,
  • Modello: serve per fare previsioni su un dato fenomeno mediante esperimenti e osservazioni.
  • Teoria: è la spiegazione di un fenomeno che ha basi sperimentali solide da essere assimilata a un fatto.
  • Legge: è una generalizzazione che ha valore assoluto nel suo ambito di applicazione.

In ambito delle teorie, esse sono sempre aperte a revisioni, tanto che nel tempo possono essere comunque smentite, e lo sviluppo di nuove leggi e teorie è principalmente basato sull’acquisizione di dati più precisi.

Tutte le nuove leggi e teorie sono, quindi, sviluppate per comprendere i fenomeni non descritti dalle leggi o teorie precedenti, ma che comunque devono continuare a spiegare anche i fenomeni descritti dalle teorie precedenti.


Discipline scientifiche

Le discipline scientifiche sono suddivise in due gruppi: scienze naturali, che studiano i fenomeni naturali, e le scienze sociali, che studiano il comportamento umano e la società.

Le scienze empiriche, sono l’insieme delle scienze che basano le proprie conoscenze su fenomeni che devono essere osservabili e in grado di essere sottoposti a prove di validità da altri ricercatori che operino nelle stesse condizioni.

Altre discipline, che vengono catalogate come interdisciplinari e scienze applicate, si basano su ulteriori discipline come l’ingegneria e la medicina, tale correlazione esiste in campi scientifici specialistici che possono includere parti di altre discipline scientifiche.

Il sistema formale impiegato dalle scienze, in matematica, ha punti di contatto e allo stesso tempo differenze con le scienze empiriche, il cui studio è obiettivo, attento e sistematico di un’area del sapere.

Anche la statistica e la logica impiegano un sistema formale e sono vitali per le scienze empiriche, così come i progressi nelle scienze che hanno adottano lo stesso sistema, hanno portato a grandi progressi nelle scienze empiriche.

La scienza con un sistema formale, quindi, sono essenziali nella formazione di ipotesi, teoria e leggi perché impiegate nella scoperta e descrizione di come avvengono i fenomeni, in scienze naturali, e di come le persone pensano e agiscono, in scienze sociali.

La filosofia della scienza è la branca della filosofia che studia i fondamenti, gli assunti e le implicazioni della scienza, sia riguardo alla logica e alle scienze naturali, come la fisica, la chimica, la biochimica o la biologia, sia riguardo alle scienze sociali, come la sociologia, la psicologia o l’economia.

Le principali sezioni della filosofia della scienza sono la filosofia della matematica, la filosofia della fisica, la filosofia della chimica e la filosofia della biologia.

In pratica, lo studio della filosofia della scienza, studia a priori i concetti, le discipline filosofiche e le correnti filosofiche.

Le scienze applicate studiano l’arte e la tecnologia, i materiali, trasporti, automazione, informazione e comunicazione, natura e vita, salute, costruzioni, infrastrutture, ambiente e territorio, economia.

Le scienze naturali invece riguardano l’astronomia, la biologia, la chimica, la fisica e le scienze della Terra.

Le scienze formali riguardano la logica, la matematica e la statistica.

Le scienze sociali riguardano l’antropologia, l’archeologia, la criminologia, il diritto, l’economia, la filosofia, le scienze dell’educazione e della formazione, la linguistica, la psicologia, la pedagogia, le scienze della comunicazione, la scienza politica, le scienze demo-etno-antropologiche, la sociologia e la storia.


  • Voci correlate…

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi