Tipologie di coltura in orticoltura

orto agricolo

I tipi di coltura si distinguono in due settori, le colture su terra e quelle su substrato che comprendono differenti materiali e tipologie di coltivazione.

L’orticoltura è un tipo di coltivazione che non richiede particolari pratiche e utilizzo di attrezzatura specifica.

L’Orticoltura

Per orticoltura si intende la coltivazione di piante e la conservazione delle specie vegetali, ristrutturazione paesaggistica, progettazione e manutenzione di aree verdi in generale.

Essa è una pratica agricola inerente alla tecnologia e all’attività economica di coltivare piante, alla scienza e all’arte.

La coltivazione delle piante includono quelle medicinali, da frutto, ortaggi, aromatiche, ornamentali, alghe, industriali e altre.

Per quanto riguarda la conservazione e progettazione degli spazi verdi, essa comprende la manutenzione di giardini, ibridazione e creazione varietale, gestione di collezioni di interesse botanico, cura di orti botanici, arboricoltura ecc…

L’attività di orticoltura, fin dall’antichità è volta ai fini alimentari e artigianali, sviluppandosi e specializzandosi con le scoperte geografiche.

Può essere praticata come Hobby o come attività professionale, le coltivazioni possono avvenire su terra o su substrato con metodo convenzionale, biologico o integrato.

I substrati, oltre alla terra, possono essere diversi e mescolati tra loro, e comprendono tipologie di coltivazione differenti:

  • in corrente d’acqua, detta idroponica o idrocoltura (coltivazione fuori suolo)
  • su substrati naturali (torbe chiare e torbe scure)
  • su substrati sintetici (polistirolo espanso, argilla espansa ecc…)

A questo tipo di coltura vengono destinate principalmente le coltivazioni floricole o orticole ad alto valore per il loro alto costo di gestione.

Le colture su terra, invece, possono essere:

  • colture protette, con l’uso di serre, che ricorrono a mezzi di protezione delle colture da fattori climatici avversi che potrebbero pregiudicare il ciclo produttivo.
  • colture semiprotette: che utilizzano sistemi di protezione non praticabili come i tunnel
  • colture non protette: in pieno campo

Coltivazione delle piante in orticoltura

Le piante orticole che si possono coltivare comprendono varietà di ortaggi e frutti, alcuni di essi sono:

Patata
Pomodoro
Melanzana
Peperone
Cocomero
Melone
Cetriolo
Zucca da zucchini

Zucca dolce
Fragole
Carciofo
Cavolo
Cavolfiore
Cavolo di Bruxelles
Lattuga
Indivia

Radicchio
Bietola
Spinacio
Carota
Finocchio
Cipolla
Aglio
Porro
Scalogno


L’orto agricolo

L’orto in agricoltura è un pezzamento di terreno dal quale si ricavano, a seguito di lavorazione, frutta, verdura, fiori, arbusti e vegetali ornamentali.

Esso si pratica soprattutto su pianure alluvionali e che possiedono un clima piuttosto mite, può essere inteso come hobby o attività professionale, ed è quindi adibito a sfruttare le risorse del terreno.

Le colture da orto comprendono: piante annuali, che esauriscono il loro ciclo vegetativo nell’anno; culture perenni che offrono i prodotti che si ripetono ad ogni stagione.


  • Voci correlate…

Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi