Il World Wide Web

World Wide Web

Il World Wide Web è un servizio globale che opera attraverso internet, in cui gli utenti interagiscono grazie a computer connessi alla rete.

La sua realizzazione fu a scopo scientifico, di ricerca, creato essenzialmente per connettere collaboratori in un database tra loro.

Il World Wide Web, abbreviato web, è quindi uno dei principali servizi di internet che permette di navigare e usufruire contenuti, in modo molto ampio, attraverso link ipertestuali.

Quest’ultimo non deve essere confuso con il primo browser per il web, worldwidwweb ribattezzato in seguito Nexus per evitare confusione con il software, creato a scopo dimostrativo.

Storia e Caratteristiche

Il sistema operativo Next fu sviluppato da Tim Berners-Lee, informatico britannico, e distribuito nel 1991 le cui funzioni facilitavano la creazione di applicazioni grafiche in bianco e nero.

Oggi il programma non è più supportato in quanto non è mai stato sviluppato su altri sistemi operativi, in seguito furono sperimentati altri browser come Mosaic, Amaya, HotJava e altri.

I Link ipertestuali in informatica sono collegamenti o rinvio da un’unità digitale all’altra, in Nexus un menù Link corrispondeva agli attuali ‘Preferiti‘, e supportava i proptocolli HTTP e FTP.

I menù presentavano già parecchie opzioni, come i bottoni ‘Avanti‘ e ‘Indietro‘ e un ‘Trova‘, vi era anche un ‘Style‘, il quale permetteva di caricare dei fogli di stile con differenti visualizzazioni di documenti in HTML.

I Web Browser

Il web browser, in informatica, è un’applicazione per l’acquisizione e la navigazione di risorse sul web, messe a disposizione sul World Wide Web su una rete locale, o sullo stesso computer dove il browser è in esecuzione.

Un web browser utilizza un motore di ricerca allo scopo di raggiungere siti web, la url viene esguita in background tra essa e un indirizzo IP interrogando un DNA database, da cui partte la richiesta verso il server di destinazione.

Le funzionalità dei browser si avvalgono di programmi che utlizzano protocolli di rete forniti dal sistema operativo attraverso API, in modo da visualizzare i contenuti di pagine di siti web interagendo con essi.

Le maggiori pagine web sono scritte in HTML, le funzionalità sopra descritte permettono di visualizzarle in forma ipertesto grazie al motore di rendering, un componente hardware o software che interpreta informazioni elaborandole con una rappresentazione grafica.

Il browser in internet rappresenta il client che richiede risorse web ai vari web server e application server dei siti web e applicazioni web, un sistema software che indirizza l’utente con la rete facilitando la navigazione.

I browser più utilizzati sono: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Safari e Opera.


Ti potrebbe anche interessare…


Se ti è piaciuto l’articolo Condividilo sul tuo Social preferito o fallo sapere a qualche amico. Se vuoi ricevere le ultime novità iscriviti alla Newsletter

Rispondi