Perché si celebra la Giornata della Memoria?

Auschwitz

Il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria, in questo giorno si ricordano le vittime dell’Olocausto e la liberazione del campo di sterminio ad Auschwitz.

Con la liberazione di Auschwitz, e in seguito con le testimonianze dei prigioneri sopravvissuti, il mondo intero per la prima volta è venuta a conoscenza degli orrori e gli strumenti di tortura del genocidio nazifascista.

La data del 27 gennaio viene celebrata ogni anno in ricordo della Shoah, ed è indicata quale data ufficiale in memoria allo sterminio del popolo ebraico.

Giornata della Memoria in Italia

La Giornata commemorativa istituita in Italia, ricorda le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista.

Giornata della Memoria

Nella Giornata della Memoria viene deposta, davanti alla lapide che ricorda la prigionia nella Casa circondariale di Giovanni Palatucci, ultimo Questore italiano di Fiume, ” Servo di Dio” e “Medaglia d’oro al Merito Civile“, una corona di fiori in suo onore.

Palatucci, nato in provincia di Avellino nel 1909 e in servizio all’Ufficio Stranieri della Questura di Fiume, divenne il protettore in particolare degli ebrei, salvandone la vita a più di 5 mila.

Nel 1944 fu arrestato dalla Gestapo e condannato a morte, ma la pena gli fu commutata nel carcere a vita e fu portato nel campo di sterminio di Dachau, dove, alla sola età di 36 anni, morì il 10 febbraio 1945.


  • Argomenti Correlati

  • Collegamenti Correlati

Rispondi