Zucchina in Botanica

zucchine ortaggio botanica

La zucchina in botanica è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae.

I suoi frutti, utilizzati acerbi, sono unisessuali, a forme, colori e varietà differenti, a seconda delle coltivazioni.

La Zucchina in Botanica


Descrizione


In Botanica la zucchina è una specie appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, i cui frutti sono utilizzati immaturi.

E’ una pianta annuale che si presenta con un fusto erbaceo flessibile strisciante, o arrampicante, e garcile.

Originariamente, questo ortaggio, trova le sue radici in America, e intorno al 1500 venne importata anche in Europa.

Composizione


In Biologia è una pianta monoica, i cui fiori sono unisessuali portati dalla stessa pianta.

Il fiore maschile porta il polline, in modo che, una volta impollinato, esso possa diventare il frutto.

Lo scopo è quello di impollinare il fiore femminile che porta l’ovario, il quale, una volta finito l’impollinazione, si secca.

Il fiore femminile, fecondato da quello maschile, produrrà quindi il frutto, la zucchina.

L’impollinazione avviene tramite gli insetti, da api e bombi, il cui termine è definito impollinazione entomofila.

Coltivazione


La zucchina è una pianta da rinnovo, in rotazione su terreno, che si sviluppa in un clima mite.

Richiede un appezzamento soleggiato e ben aerato, ben lavorato, profondo, di medio impasto, ben drenato e ricco di sostanze nutritive.

Per ottenere un raccolto ottimale, occorre distribuire quantità adeguate di letame maturo, interrato in profondità media.

La raccolta dei frutti deve avvenire quando questi sono di piccole medie dimensioni, ancora acerbi.

I frutti che si presentano troppo grossi, non solo fanno seccare la pianta, ma non sono più commestibili.

Malattie


Le principali malattie che colpiscono la pianta sono fungine, tra cui:

  • Oidio: detto anche mal bianco, una malattia trofica causata da funghi ascomycota;
  • Peronospora: malattia causata da funghi parassiti;
  • Muffa grigia: causata da un parassita che attacca molte varietà di piante;
  • Nerume: fungo parassita che attacca soprattutto le foglie.

Tra gli insetti, il parassita più importante della zucchina è l’Afide, conosciuto come acaro o pidocchio delle piante.

Varietà della Zucchina


I frutti della zucchina hanno numerose forme e colori, a seconda della varietà e delle coltivazioni.

Le specie più comuni sono:

  • Lunghe: le zucchine lunghe sono le più diffuse. A forma cilindrica, il colore più comune è verde scuro.
    • Ne esistono anche lunghe di colore verde chiaro, chiamate romanesche.
    • Vi sono anche zucchine lunghe striate e persino dalla buccia completamente bianca o gialla.
    • Lo zucchino nero di Milano, a buccia verde molto scura.
    • Lo zucchino Fiorentino, a buccia striata e assai scanalata.
    • Lo zucchino Siciliano, leggermente piriforme e a buccia verde molto pallida.
  • Tonde: Le zucchine tonde sono il frutto sferico. Questa varietà sono tutte di colore verde eccetto alcuni ibridi.
    • Tra le zucchine tonde vi sono: il Tondo di Piacenza, di colore scuro;
    • tondo di Nizza, più chiaro e appiattito ai poli; il tondo di Firenze.
    • Il tondo di Firenze è molto apprezzato in cucina soprattutto ripieno.
  • Patissone: dette anche patty pan, hanno la forma lobata e un gusto più deciso rispetto alle zucchine più comuni.
    • Le coltivazioni disponibili sono numerose, ma simili tra loro, e buona parte di esse sono di origine francese.
    • Esse si distinguono in base ai colori: gialle, arancioni, verdi chiare, verdi scure, bianche e variegate.
  • Eccentriche: le zucchine eccentriche hanno una forma non riconducibile agli altri tipi.
    • Vi sono la varietà Crookneck, dal frutto a collo d’oca e buccia gialla, affine a quella detta ‘rugoso friulano‘.

Proprietà e usi della zucchina


Proprietà


La zucchina ha un bassissimo valore calorico, sono composte infatti per il 95% d’acqua.

Contengono molte vitamine A e C e carotenoidi, che sembra apportare una consistente azione antitumorale.

In campo medico agiscono contro astenie, infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dispepsie, dissenteria, stipsi, affezioni cardiache e diabete.

Anticamente venivano utilizzate anche per favorire il sonno, rilassamento e spossamento.

Esteticamente, la zucchina porta benefici alla pelle combattendo l’invecchiamento, favorisce, inoltre, l’abbronzatura.

In Cucina


Questo ortaggio si presta benissimo per la preparazione di pietanze, sia da sole che con altre verdure.

Si possono utilizzare come condimento per la pasta, o come ingrediente per minestroni.

I fiori di zucchina vengono utilizzati per fritture, a volte ripieni, in frittate, e/o come base di primi piatti.

I fiori maschili, se colti quando sono ancora turgidi, vengono usati generalmente fritti.

Infine, essendo il fiore di zucchina o zucca utilizzato molto in cucina, quello più comune è di colore giallo-arancione.

Classificazione della zucchina


zucchini botanica verdura fiori

Classificazione scientifica
Dominio: Eukaryota
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Cucurbitales
Famiglia: Cucurbitaceae
Genere: Cucurbita
Specie: C. pepo

Nomenclatuara binominale
Cucurbita pepo
L.


Voci Correlate

Collegamenti esterni


Ti è piaciuto questo articolo? Condividi con un amico/a o sul tuo social preferito. Se invece vuoi restare sempre aggiornato/a sui nuovi argomenti iscriviti alla nostra Newsletter


I commenti sono chiusi.